Mobilità

Una delle funzioni fondamentali di Città Metropolitana di Genova (#GenovaMetropoli) è programmare e gestire la mobilità e la viabilità, anche assicurando che la pianificazione urbanistica comunale sia compatibile e coerente con quella metropolitana.

Le strade di competenza di #GenovaMetropoli sono identificate con la sigla SP seguita da un numero, eredità della soppressa Provincia (era l’acronimo di Strade provinciali).

L’ente assicura la sicurezza delle strade effettuandone le manutenzioni ordinarie, assicurandone la percorribilità (con limitate eccezioni) in caso di ghiaccio e neve e disponendo le chiusure di emergenza in caso di eventi calamitosi (frane, esondazioni, ecc.).

#GenovaMetropoli inoltre esegue anche opere e manutenzioni stradali, con responsabilità della progettazione e della direzione lavori.

Altra attività è quella amministrativa relativa al demanio stradale, che consiste nel rilasciare autorizzazioni e concessioni per occupazioni temporanee e permanenti del suolo (sottoservizi, cantieri temporanei, innesti, allacci, attraversamenti, accessi, passi carrabili, insegne e cartelli pubblicitari), oppure per l’utilizzo delle strade a fini speciali (eventi sportivi, manifestazioni, trasporti eccezionali).

Ancora, è #GenovaMetropoli che autorizza a svolgere la loro attività le agenzie che rilasciano abilitazioni alla guida e noleggiano di mezzi di autotrasporto;

Infine l’Ente individua, tramite gara, il soggetto deputato alla gestione del trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano.

Immagine di accordo - firma
L’Accordo Quadro per la collaborazione istituzionale tra #GenovaMetropoli, i Comuni e le Unioni dei Comuni dell’area metropolitana prevede, fra l’altro, di definire e formalizzare protocolli operat
Demanio stradale
L’attività amministrativa concernente il Demanio Stradale riguarda sia l’intera procedura relativa alla regolarizzazione catastale, sia l’espletamento di tutti gli adempimenti preordinati e conness
Opere Pubbliche immagine
Oltre ai lavori fatti in cosiddetta “amministrazione diretta”, cioè in proprio con proprio personale, mezzi e attrezzature, #GenovaMetropoli per realizzare interventi e manufatti finalizzati a cons
Immagine Manutenzione ordinaria strade
Città Metropolitana di Genova (#GenovaMetropoli) è responsabile della manutenzione di una rete stradale di oltre 1000 km di strade provinciali (SP).
Immagine Trasporti
#GenovaMetropoli si occupa sia di trasporto privato che di trasporto pubblico; per quanto riguarda il trasporto privato autorizza l’attività di agenzie di pratiche auto e nautiche, scuole nautiche
Viabilità
La rete delle strade provinciali gestita da Città metropolitana di Genova (#GenovaMetropoli) rappresenta il principale sistema di comunicazione tra costa ed entroterra e tra il capoluogo e i restan

Notizie Mobilità

SP7

Lavori di sistemazione viaria sulla SP n.7 della Castagnola: le modifiche alla viabilità

La Città Metropolitana, vista la richiesta pervenuta in data 02/01/19 con la quale l’Impresa Polistrade Costruzioni Generali SPA, per l’esecuzione di lavori di allargamento e sistemazione viaria della SP n. 7 della Castagnola, per conto di Cociv, ordina l'istituzione della seguente regolamentazione della circolazione veicolare lungo la Strada Provinciale n. 7 della Castagnola, tra le progr.ve km 1+800 e km 2+020, in Comune di Ronco Scrivia, dal 08/01 al 31/01/19: -istituzione di un senso unico alternato regolato da impianto semaforico mobile con orario continuativo -divieto di circolazione per tutti i veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 3,5 ton nelle notti comprese dal lunedì sera al sabato mattina con orario 21,30 – 5,30 L’Impresa Polistrade Costruzioni Generali SPA provvederà alla collocazione della necessaria segnaletica secondo le indicazioni del vigente Codice della Strada e del relativo Regolamento di Esecuzione, dovrà essere regolamentato e garantito il transito che interessa accessi privati e/o strade secondarie che confluiscano nel tratto oggetto dei lavori, inoltre dovrà essere garantito il transito ai veicoli impegnati in servizi di soccorso o di emergenza. | 07/01/2019
Claudio Garbarino e mezzo ATP

Un anno di grande rilancio per ATP, entro gennaio 40 nuovi mezzi per Genova, le vallate ed il levante

Mentre si conferma che i mezzi Atp viaggeranno anche nella giornata di Capodanno, con partenze dalle 13 fino a sera (in allegato gli orari per Tigullio e Genovesato), il 2018 si chiude per l’azienda con tante buone notizie. A cominciare dall’acquisto ormai definito di una quarantina di nuovi mezzi, che si aggiungono a quelli già presentati a metà dicembre. Proprio in questi giorni stanno per essere consegnati i primi 12 autobus di classe II interurbani euro 6 di nuovissima tipologia modello Crossway di Iveco Low Entry (verranno assegnati ai seguenti depositi: Colle Caprile, Campo Ligure, Savignone, Torriglia e Varese Ligure). «Devo ringraziare i lavoratori di Atp Esercizio, che in questo anno di grandi cambiamenti hanno creduto in questa azienda. Abbiamo preso Atp quando si trovava in pessime acque, sul punto di essere svenduta ai privati. Abbiamo cambiato la filosofia gestionale puntando sul mantenimento in house dell’azienda. Poi abbiamo salvaguardato l’autonomia di Atp Esercizio, l’abbiamo messa in sicurezza e abbiamo investito nell’acquisto di nuovi mezzi. Sono circostanze positive che solamente un anno fa sembravano impossibili. Ringrazio il presidente Enzo Sivori per la capacità dimostrata e la squadra di dirigenti che ha fatto ritrovare a tutti l’orgoglio di fare parte di Atp» - dice Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti per la Città Metropolitana. Un anno che ha visto anche la nascita del Terminal di Genova, intitolato a Remigio Zaninetta, che ha migliorato la vita di tutti i pendolari. Intanto si festeggia con i botti di fine anno l’arrivo di ben 40 nuovi mezzi entro metà gennaio: «Entro questa data l’età media dei mezzi scenderà a 10,7 anni, contro i quasi 13 anni di anzianità media di inizio 2018. I nuovi mezzi si prestano perfettamente a rispondere alle esigenze dei nostri passeggeri. La modernizzazione dei mezzi ha subito una forte accelerazione grazie a diverse procedure di bando per la fornitura di nuovi bus» - dichiara Enzo Sivori, presidente di Atp. I nuovi saranno utilizzati nei tratti urbani ed extraurbani. La prima acquisizione aveva riguardato 10 nuovi mezzi da 12 metri tipo Crossway Line. Poi è partito un nuovo bando per l’acquisto di 24 autobus interurbani classe II da 10,5 metri, euro 6, per una spesa complessiva di 5 milioni di euro. «Oggi Atp Esercizio prosegue le iniziative per ridurre le eccedente, standardizzare il parco che oggi conta ben 11 tipologie e una trentina di modelli di bus differenti. La rete coperta attualmente è di 1.500 chilometri circa e si snoda su un percorso che ha un profilo altimetrico tra gli zero e i 1.250 metri sul livello del mare» - conclude Sivori. Da ricordare che 10 dei 40 mezzi acquistati saranno dotati di pedana per permettere l’accesso facilitato per le persone con mobilità ridotta o in carrozzella che verranno utilizzati in tutte le macro linee extraurbane: 2 mezzi saranno in Valle Stura, 2 in Valle Scrivia, 2 in Val Trebbia, 2 in Val Fontanabuona e 2 a Genova-Val Polcevera. Sullo sfondo è anche l’arrivo dei primi mezzi ibridi con motore tradizionale ed elettrico, che saranno utilizzati nel Tigullio. Mentre entro il 2019 sarà del tutto a emissione zero la tratta tra Santa Margherita Ligure e Portofino. | 29/12/2018

Campomorone, prorogata interdizione circolazione veicolare su SP 50 di S. Stefano di Larvego

A seguito del provvedimento prot. 61833 del 04/12/18 riguardante la temporanea interdizione della circolazione veicolare lungo la SP n. 50 di Santo Stefano di Larvego, all’altezza della progr.va km 2+150, in Comune di Campomorone, in essere con orario continuativo dal 06/12 al 21/12/18 per la costruzione di un muro di sostegno della strada stessa e vista la nota dei Servizi Tecnici del 18/12/18 con la quale si comunica che che è necessario provvedere alla proroga del sopra citato provvedimento fino al 18/01/19 per completare i lavori, la Direzione Territorio e Mobilità della Città Metropolitana di Genova ordina la proroga fino al 18/01/19 della interdizione della circolazione veicolare, lungo la SP n. 50 di Santo Stefano di Larvego, all’altezza della progr.va km 2+150, in Comune di Campomorone, in essere con orario continuativo dal 06/12/18. | 21/12/2018
Nuovi mezzi ATP

Il rilancio del Tigullio sale sul Bus: ATP Esercizio presenta 6 nuovi mezzi

Sono stati presentati nella mattina di Sabato 24 Novembre, a Rapallo, 6 nuovi bus che andranno ad incrementare la flotta di Atp Esercizio. Al battesimo dei mezzi, che si è svolto in piazza delle Nazioni a Rapallo, erano presenti il presidente di Atp Esercizio Enzo Sivori, il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, il sindaco di Santa Margherita Paolo Donadoni, il sindaco di Portofino Matteo Viacava, l’assessore ai Trasporti del Comune di Rapallo, Alessandra Ferrara, il consigliere delegato ai Trasporti della Città Metropolitana, Claudio Garbarino, il consigliere delegato alle Viabilità della alla Città Metropolitana Franco Senarega e tutti i vertici di ATP Esercizio. Ha portato i suoi saluti anche il parlamentare, onorevole Roberto Bagnasco. E’ importante sottolineare che con l’arrivo dei nuovi bus si ringiovanirà ulteriormente il parco mezzi aziendale. E soprattutto che c’è un Levante che ha voglia di tornare a crescere dopo i disastri di fine ottobre: «Non è un caso che si sia scelto di presentare i nuovi bus proprio a Rapallo, città che ha subito gravi danni e che con perseveranza tutta ligure sta tornando alla normalità. Atp è un’azienda che vive e opera nel Levante, ci sentiamo parte di questo territorio e ci fa molto piacere dare il nostro contributo alla ripresa con quello che sappiamo fare meglio: offrire un servizio sempre più efficiente a chi sale a bordo dei nostri mezzi. Oggi presentiamo 6 nuovi mezzi, ma altri 40 ne arriveranno entro l’inizio del 2019» - dichiara Enzo Sivori, presidente di Atp Esercizio. Per Claudio Garbarino: «Atp Esercizio è sempre di più un’azienda al servizio delle persone e dei territori. Si tratta di perseguire quegli obiettivi tracciati dal sindaco metropolitano, Marco Bucci, che fin dal suo insediamento ha riconosciuto il valore di servizio pubblico dell’azienda». Soddisfatto anche il sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco, che è anche vice sindaco Metropolitano: «Sulla nostra città e sul territorio stiamo facendo tutti insieme importanti investimenti. Stiamo anche traguardando i prossimi mesi e pensando di migliorare sempre di più l’offerta di trasporto anche in chiave turistica». Per Paolo Donadoni, sindaco di SantaMargherita: «E’ un momento importante, di rilancio, reso possibile grazie anche ai rapporti di collaborazione e sinergia tra i nostri tre Comuni e Atp. Dopo gli ottimi risultati dello Shuttle Bus estivo, con il collegamento per l’aeroporto, abbiamo intrapreso una strada che sta dando ottimi risultati». Il sindaco di Portofino, Matteo Viacava, ha anche sottolineato: «Il valore della collaborazione tra di noi. E il trasporto pubblico è chiaramente un elemento che unisce». Nel corso della cerimonia di presentazione, è toccato a don Matteo Prettico impartire la benedizione dei sei mezzi, dando lettura della Preghiera degli autisti. Per quanto riguarda i mezzi acquistati, si tratta di 6 bus “Heuliez GX137”, da 9 metri e mezzo, con allestimento urbano e alimentazione a gasolio Euro 6. verranno utilizzati nel levante per le linee urbane di Rapallo, per Portofino e per Santa Margherita. Il nuovo modello che nasce sulla base del precedente “GX127” nell'ambito della gamma proposta dal costruttore francese, in occasione del passaggio alla normativa Euro 6. Il motore è un Iveco Tector 7 da 6.728 cm3. I nuovi bus hanno la pedana per salita disabili, i tornelli e il condizionatore. Prosegue, dunque, la campagna di svecchiamento avviata dal presidente di Atp, Enzo Sivori, in linea con le previsioni del Pums (piano urbano della mobilità sostenibile). Entro il gennaio prossimo l’età media dei mezzi scenderà a 10,7 anni, contro i quasi 13 anni di anzianità media di inizio 2018. I nuovi mezzi si prestano perfettamente a rispondere alle esigenze dei tratti urbani. La modernizzazione dei mezzi ha subito una forte accelerazione grazie a diverse procedure di bando per la fornitura di nuovi bus. La prima aveva riguardato l’acquisizione di 10 nuovi mezzi da 12 metri tipo Crossway Line. Poi è partito un nuovo bando per l’acquisto di 24 autobus interurbani classe II da 10,5 metri per una spesa complessiva di 5 milioni di euro. Oggi Atp Esercizio prosegue le iniziative per ridurre le eccedente, standardizzare il parco che oggi conta ben 11 tipologie e una trentina di modelli di bus differenti. La rete coperta attualmente è di 1.500 chilometri circa e si snoda su un percorso che ha un profilo altimetri tra gli zero e i 1.250 metri sul livello del mare. I mezzi Atp coprono tratti autostradali, urbani, interurbani e strade rurali. | 24/11/2018
SP6

Riaperta la SP6 di Isoverde al Km 2,5, ora istituito un senso unico alternato

La Città Metropolitana, vista la nota dei Servizi Tecnici con la quale si comunica l'avvenuta effettuazione dei lavori di sgombero della sede stradale, ordina dalle ore 19,00 del 14/11/18, la revoca del provvedimento prot. 58521 del 13/11/18 riguardante la temporanea interdizione della circolazione veicolare sulla SP n.6 all’altezza della progr.va km 2+500, in Comune di Campomorone, e l'istituzione nello stesso tratto di strada di un senso unico alternato, regolato da impianto semaforico mobile, che resterà in essere fino al ripristino delle condizioni di transitabilità | 15/11/2018
SP4 1100

SP4 Temporanea interdizione circolazione veicolare al Km 1+100 per lavori di messa in sicurezza scarpata

Città metropolitana di Genova, vista la nota dei Servizi Tecnici in data 15/11/18, comunica che per lavori di messa in sicurezza scarpata a monte si è reso necessario provvedere alla temporanea interdizione della circolazione veicolare dalle ore 22,00 del 14/11/2018 lungo la SP n. 4 dei Piani di Praglia, all’altezza della progr.va km 1+100, in Comune di Ceranesi, Il provvedimento resterà in vigore fino al ripristino delle condizioni di transitabilità. | 15/11/2018