Mobilità

Una delle funzioni fondamentali di Città Metropolitana di Genova (#GenovaMetropoli) è programmare e gestire la mobilità e la viabilità, anche assicurando che la pianificazione urbanistica comunale sia compatibile e coerente con quella metropolitana.

Le strade di competenza di #GenovaMetropoli sono identificate con la sigla SP seguita da un numero, eredità della soppressa Provincia (era l’acronimo di Strade provinciali).

L’ente assicura la sicurezza delle strade effettuandone le manutenzioni ordinarie, assicurandone la percorribilità (con limitate eccezioni) in caso di ghiaccio e neve e disponendo le chiusure di emergenza in caso di eventi calamitosi (frane, esondazioni, ecc.).

#GenovaMetropoli inoltre esegue anche opere e manutenzioni stradali, con responsabilità della progettazione e della direzione lavori.

Altra attività è quella amministrativa relativa al demanio stradale, che consiste nel rilasciare autorizzazioni e concessioni per occupazioni temporanee e permanenti del suolo (sottoservizi, cantieri temporanei, innesti, allacci, attraversamenti, accessi, passi carrabili, insegne e cartelli pubblicitari), oppure per l’utilizzo delle strade a fini speciali (eventi sportivi, manifestazioni, trasporti eccezionali).

Ancora, è #GenovaMetropoli che autorizza a svolgere la loro attività le agenzie che rilasciano abilitazioni alla guida e noleggiano di mezzi di autotrasporto;

Infine l’Ente individua, tramite gara, il soggetto deputato alla gestione del trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano.

Immagine di accordo - firma
L’Accordo Quadro per la collaborazione istituzionale tra #GenovaMetropoli, i Comuni e le Unioni dei Comuni dell’area metropolitana prevede, fra l’altro, di definire e formalizzare protocolli operat
Demanio stradale
L’attività amministrativa concernente il Demanio Stradale riguarda sia l’intera procedura relativa alla regolarizzazione catastale, sia l’espletamento di tutti gli adempimenti preordinati e conness
Opere Pubbliche immagine
Oltre ai lavori fatti in cosiddetta “amministrazione diretta”, cioè in proprio con proprio personale, mezzi e attrezzature, #GenovaMetropoli per realizzare interventi e manufatti finalizzati a cons
Immagine Manutenzione ordinaria strade
Città Metropolitana di Genova (#GenovaMetropoli) è responsabile della manutenzione di una rete stradale di oltre 1000 km di strade provinciali (SP).
Immagine Trasporti
#GenovaMetropoli si occupa sia di trasporto privato che di trasporto pubblico; per quanto riguarda il trasporto privato autorizza l’attività di agenzie di pratiche auto e nautiche, scuole nautiche
Viabilità
La rete delle strade provinciali gestita da Città metropolitana di Genova (#GenovaMetropoli) rappresenta il principale sistema di comunicazione tra costa ed entroterra e tra il capoluogo e i restan

Notizie Mobilità

Viale Caviglia

Dedicato a Remigio Zaninetta il nuovo Terminal corriere ATP di Brignole. Da oggi in vigore anche l'orario Invernale.

Da oggi partiti i lavori in Viale Caviglia, nuovo punto di riferimento per i pendolari delle vallate e del Levante. Contestualmente entra in vigore l'orario di servizio Invernale. Atp Esercizio, su mandato della Città Metropolitana e in pieno accordo con il Comune di Genova, ha portato a termine il progetto che consentirà la nascita del primo Terminal Terrestre dei bus, che è stato previsto in viale Caviglia a Brignole. Il nuovo Terminal, pronto entro la settimana, consentirà a tutti i passeggeri delle corriere di ritrovarsi con un unico capolinea nel centro di Genova e di avere a disposizione la possibilità di cambiare vettore e trovarsi a pochi metri la stazione ferroviaria di Genova Brignole, i capolinea e le fermate di molti mezzi urbani Amt, la principale stazione di sosta dei taxi, il Volabus. I lavori per la creazione del nuovo Terminal sono partiti quest’oggi con l’avvio della tracciatura della segnaletica orizzontale. Viale Caviglia sarà utilizzato solo da mezzi del servizio pubblico. Sul lato di ponente verranno posizionati 5 stalli a disposizione di mezzi Amt, mentre sul lato di levante troveranno posto su due diverse corsie 12 stalli per le corriere di Atp. Il passaggio dei pedoni sarà garantito in piena sicurezza sui due lati del viale e anche in una fascia centrale. Il viale è da quest’oggi inibito al traffico privato e i parcheggi per le moto, cancellati per fare spazio al Terminal, verranno spostati in piazza della vittoria lato Inps, dove saranno disegnati circa 150 stalli, dunque più di quelli che si perdono con la modifica di viale Caviglia. Le corriere che avranno il capolinea Atp in viale Caviglia sono quelle in arrivo dal Levante (Golfo Paradiso, Tiguillio e Fontanabuona) e dalle vallate di Genova (Trebbia, Scrivia), mentre a seguito della caduta del ponte Morandi continueranno ad avere il capolinea a Prà le corriere della Valle Stura. E’ da viale Caviglia che partiranno e arriveranno tutte le principali linee extraurbane che fanno parte dell’offerta di Atp. «Il nostro scopo è dare finalmente un servizio adeguato a tutti i nostri clienti, puntando sulla creazione di un unico capolinea, dove le persone potranno arrivare e partire con la possibilità di avere a disposizione partenze per tutto il territorio della Città Metropolitana di Genova, ma anche a due passi il treno, i mezzi urbani e i taxi» - dice Enzo Sivori, presidente di Atp Esercizio. Nel caso specifico, tra l’altro, la creazione del Terminal dedicato alle corriere è importante dal punto di vista della sicurezza, come spiega il consigliere delegato ai trasporti della Città Metropolitana, Claudio Garbarino: «Fino a oggi il capolinea di viale Caviglia funziona in commistione con alcuni parcheggi libero per moto e motocicli. Si tratta di una situazione che rappresenta un potenziale pericolo, come si può ben immaginare. Devo ringraziare la collaborazione assoluta avuta dal Comune di Genova e dal vicesindaco e assessore al traffico Stefano Balleari». Il Terminal, sarà intitolato a Remigio Zaninetta, compianto dirigente della vecchia azienda di trasporto: «Non ho avuto la fortuna di conoscere Zaninetta personalmente, ma la sua storia personale di manager di un’azienda pubblica è un esempio per tutti. In tempi difficili ha preso in mano l’azienda e l’ha trasformata in una public company di successo e in grado di dare risposte alle persone. Ha tracciato un solco che i dirigenti attuali hanno continuato a seguire» - aggiunge Garbarino. Da oggi, 17 settembre, scatta anche l’orario invernale di Atp Esercizio che resterà in vigore fino al 16 giungo 2019. Abbiamo mantenuto il servizio inalterato dal punto di vista dei chilometri e rafforzato la qualità dell’offerta grazie anche all’acquisizione di nuovi mezzi. Atp Esercizio, dopo anni difficili, guarda al futuro con la giusta dose di prudenza, ma anche con ottimismo” – commenta il presidente di Atp Esercizio Enzo Sivori. Di seguito alcuni dati e novità importanti. MEZZI DAL 30/9 inizieranno ad arrivare i primi mezzi dei 40 acquistati con i finanziamenti del “patto per Genova”. 5 Daily sono già in servizio. SERVIZI SCOLASTICI Confermate tutte le convenzioni dei servizi scolastici degli anni precedenti: Bonassola, Moneglia, Sesti Levante, Varese Ligure, Casarza Ligure, Maissana, Cogorno, San Colombano Certenoli, Mezzanego, Borzonasca, Rezzoaglio, Coreglia, Cicagna, Moconesi, Neurone, Serra Riccò, Sori E Torriglia. KM INVARIATI Km invariati rispetto allo scorso anno coma da accordo di programma (circa 9 milioni di km). SOSPENSIONE SERVIZIO SCOLASTICO Dal 17 settembre 2018 al 16 giugno 2019 La sospensione del servizio scolastico è effettuata nei giorni: 2,3 novembre, dal 22 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 e dal 18 al 27 aprile 2019 (salvo variazioni locali). TIGULLIO Le linee locali 13 e 31 (circolari Chiavari / Cicagna) e le linee 4 /5 (Chiavari / Sestri L) diventano a frequenza così come è stato fatto per la linea 82 per Portofino (che è a frequenza da marzo 2018) Linea 82 servizio intensificato fino al 30 settembre La linea C2 di Chiavari confermata fino al 31/12 con le modifiche già indicate. Servizio a chiamata nel comune di Recco: Confermato anche per gli orari invernali, con l’aggiunta dell’ospedale di Recco come punto di origine / destinazione. PONENTE Airport Shuttle prolungato fino al 30 settembre (seguirà un incontro per valutare il proseguimento del servizio ed eventuali modifiche di orari e percorsi). Navette gratuite per gli studenti “Ripartiamo dalla scuola” Un pacchetto di misure predisposte per l’inizio dell’anno scolastico dopo il crollo del ponte Morandi. Navette speciali, trasporto personalizzato, aumento delle corse e flessibilità negli orari di apertura e chiusura degli edifici. http://www.comune.genova.it/content/piano-scuola-lrsquoemergenza-tutte-le-misure-gli-studenti ALTA VAL TREBBIA Le linee locali della Alta Val Trebbia (Torriglia, Fascia, Rovegno, Fontanigorda, Gorreto) saranno su prenotazione (da prenotare fino al giorno prima al NUMERO VERDE 800 - 499999 dalle 8.30 alle 13.00 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì). La prima settimana le corse verranno effettuate anche senza prenotazione da parte dell’utenza, dal 24 settembre solo su prenotazione. | 17/09/2018

Incontro con Anas per lavori urgenti sulle strade trasferite ad inizio agosto

Oggi ha avuto luogo presso la sede ANAS un incontro tra i rappresentanti di Anas, Regione Liguria e Città Metropolitana per ovviare a problematiche relative alla manutenzione delle strade recentemente trasferite ad Anas dalla stessa Città Metropolitana di Genova, ovvero SS 456 del Turchino; SS 35 dei Giovi, SS 225 della Val Fontanabuona, SS 586 della Val d'Aveto, SS 654 della Val di Nure ed SS 523 del Colle di Centocroci per complessivi 180 km circa. Per quanto riguarda la SS35 e la SS456 proseguono come da programma i lavori avviati da Città Metropolitana di Genova e finanziati con i fondi del Bando Periferie, mentre per le somme urgenze relative alla SS 586, SS 654 ed SS 225 Il Consigliere delegato allo sviluppo economico della Città Metropolitana Roberto Cella, presente all'incontro, ha dichiarato che ANAS sta valutando di destinare 500 mila euro per la risoluzione dei problemi più urgenti su manto stradale, sfalcio erba e rifacimento segnaletica orizzontale. | 31 Agosto 2018
Santuario della Madonna della Guardia

Festa della Madonna della Guardia, divieti di sosta il 29 Agosto sulla SP52 per non intasare il traffico

Sulla provinciale 52 che sale al santuario del Monte Figogna il 29 agosto dalle 7 alle 20 sosta vietata fra i km. 7,810 e 7,080 sul lato a valle e su tre tratti (fra i km. 7,200 e 7,260 – 7,340 e 7,550 – 7,590 e 7,810) del lato a monte. Mercoledì 29 agosto , giorno della festa della Madonna della Guardia che porterà tanti fedeli sul Monte Figogna, per meglio regolare il transito evitando intasamenti e disagi e non ostacolare la circolazione degli eventuali mezzi di soccorso ed emergenza, la Città metropolitana di Genova ha istituito un divieto di sosta temporaneo – dalle 7 alle 20 – su alcuni tratti della provinciale 52 che sale al Santuario mariano. In particolare la sosta sarà vietata fra i km. 7,810 e 7,080 sul lato a valle e su tre tratti (fra i km. 7,200 e 7,260 – 7,340 e 7,550 – 7,590 e 7,810) del lato a monte della strada . | 27 Agosto 2018

SP n. 3 di Crocetta d’Orero: senso unico alternato per lavori al piano viabile

Al fine di per poter effettuare lavori di risagomatura del piano viabile e di riqualificazione della scarpata, dal 27 Agosto al 23 Ottobre 2018 sarà istituito nei feriali un senso unico alternato, regolato da impianto semaforico mobile, lungo la SP n. 3 di Crocetta d’Orero, tra le progr.ve km 4+000 e km 11+925, a tratti saltuari, in Comune di Serra Riccò. Il senso unico verrà attivato nel periodo dal 27/08/18 al 23/10/18, dal lunedì al venerdì dalle ore 08,00 alle ore 12,00 e dalle ore 13,00 alle ore 17,00. L'impresa esecutrice provvederà alla collocazione della necessaria segnaletica secondo le indicazioni del vigente Codice della Strada e del relativo Regolamento di Esecuzione, dovrà essere regolamentato e garantito il transito che interessa accessi privati e/o strade secondarie che confluiscano nel tratto oggetto dei lavori. | 24 Agosto 2018
Bus ATP

In Valle Stura abbonamento integrato ATP-AMT-Trenitalia senza spese aggiuntive

Ponte Morandi: In Valle Stura abbonamento Integrato ATP-AMT-Ferrovie. A Trenitalia la richiesta di estendere l'integrazione alla Città Metropolitana. Le proposte di ATP Esercizio per Ponente ed Entroterra L’abbonamento ad Atp in possesso dei pendolari della valle Stura permetterà di viaggiare anche sui treni regionali dell’area metropolitana e sui bus urbani di Amt, senza alcuna spesa aggiuntiva. E’ questa la prima risposta che arriva da Atp Esercizio nell’affrontare la situazione di emergenza che si è venuta a creare dopo il crollo di ponte Morandi. Per i circa 150 abbonati dei comuni della Valle Stura (Masone, Campo Ligure, Rossiglione, Tiglieto) l’integrazione totale tra i tre vettori non costerà neppure un euro: «Abbiamo deciso di coprire noi i costi di questa operazione – spiega il presidente di Atp Esercizio, Enzo Sivori – attualmente il costo dell’abbonamento integrato tra i tre vettori è di 116 euro, quello per il solo trasporto sui nostri mezzi è di 70 euro. I 46 euro di differenza non verranno richiesti a nessuno dei nostri abbonati». La nuova situazione di emergenza che si è venuta a creare a seguito dell’interruzione della A10 e del carico fortissimo della viabilità locale a Genova, ha messo in moto anche una nuova politica nel trasporto pubblico che punta su una vera e tortale integrazione, sia tariffaria sia soprattutto logistica. Di ieri la richiesta in tal senso sotto forma di lettera al vice sindaco di Genova, firmata dallo stesso Sivori, dal consigliere delegato ai trasporti della Città Metropolitana Claudio Garbarino e dal direttore operativo di Atp Esercizio Roberto Rolandelli. A seguito degli incontri in Regione e in Prefettura, «Riteniamo che gli interventi già fatti e quelli da attuarsi siano funzionali allo scopo di portare su ferro il massimo dei passeggeri sia essi provenienti dal trasporto privato che collettivo. Diventa strategico che Trenitalia riconosca non solo gli utenti Amt ma anche quelli Atp, nello specifico provenienti da gomma e fruitori del trasporto su ferro alle stazioni di Savignone, Nervi, Bolzaneto e soprattutto Voltri. Questo contribuirebbe a ridurre il traffico su gomma diretto a Genova e consentirebbe ad Atp di reinvestire il risparmio ottenuto in maggior numero di collegamenti con le destinazioni di cui sopra» - confermano Sivori e Garbarino. ATP, dal canto suo propone questi interventi: • Voltri FS: intervento di attestazione al capolinea di Voltri FS di tutte le linee provenienti da Masone (via autostrada con uscita casello di Prà) e da Masone (via Turchino con transito Mele) oltre alla linea litoranea Cogoleto - Arenzano - Voltri. Questo provvedimento, attuabile grazie all'intervento di Regione Liguria di cadenzamento di 15' della linea su ferro Voltri / Nervi, consente immediatamente una diminuzione di autobus diretti a Genova e permetterebbe un reinvestimento delle percorrenze risparmiate in maggior servizio sulla tratta Masone-Voltri. questo intervento allo scopo di migliorare l'offerta di trasporto (maggiori corse in minor tempo di percorrenza) e conseguentemente intercettare ulteriori utilizzatori di auto private e limitare l'afflusso di cui trattasi. • Bolzaneto FS: attestazione nei pressi del capolinea di Bolzaneto FS (giro del Vento) di tutte le linee provenienti da Santuario N.S. della Guardia, Livellato, Serra Riccò e S. Olcese. Questo intervento ha lo scopo di ottimizzare l'offerta di trasporto e conseguentemente intercettare ulteriori utilizzatori di auto private e limitare l'afflusso di cui trattasi. • Pontedecimo FS: attestazione in questo capolinea di tutte le linee provenienti da Campomorone e Ceranesi. Questo intervento ha lo scopo di ottimizzare l'offerta di trasporto e conseguentemente intercettare ulteriori utilizzatori di auto private e limitare l'afflusso di cui trattasi. | 23 Agosto 2018
Sivori e Garbarino

Emergenza trasporti: anche ATP Esercizio nel biglietto integrato.

Per ovviare alle problematiche legate alla emergenza trasporti anche nei collegamenti con le vallate del territorio metropolitano si punta ad un biglietto integrato comprensivo dei servizi di ATP Esercizio che realizzerà a Voltri un polo di interscambio per le corriere delle vallate e del ponente. Anche Atp Esercizio ha partecipato alla riunione che si è svolta oggi 21 Agosto in Regione Liguria, presenti l’assessore regionale ai trasporti Giovanni Berrino e il consigliere delegato ai trasporti della Città Metropolitana Claudio Garbarino, otre che i vertici di Amt e Trenitalia. Tema della riunione: le soluzioni per l’emergenza trasporti che si è venuta a creare dopo il crollo del ponte Morandi. Nel corso dell’incontro, per quel che riguarda il servizio svolto da Atp Esercizio, si è stabilito di puntare con forza sull’integrazione sia operativa sia tariffaria tra i vettori interessati al servizi pubblico. «Abbiamo intrapreso la strada che dovrà portare a un unico biglietto per viaggiare a bordo di Atp, Amt e Trenitalia, con riferimento all’area metropolitana genovese. Si tratta di un’accelerazione a quanto già si stava cercando di realizzare da tempo» - spiega Enzo Sivori, presidente di Atp Esercizio. Per quanto riguarda la logistica, la scelta di fondo per quel che concerne le linee delle vallate e del Ponente, è quella di utilizzare l’uscita autostradale di Genova Pra e di assestare il capolinea delle linee interessate su Voltri presso la piazza della Stazione FS: «Da qui i nostri passeggeri troveranno un vero sistema di integrazione con Amt e con Trenitalia, grazie anche alla presenza di treni cadenzati con partenze ogni 15 minuti. A essere interessate sono le corse in arrivo da Valle Stura-Masone (sia quelle via autostrada sia quelle via viabilità ordinaria) e le corriere in arrivo da Arenzano e Cogoleto» - aggiunge Roberto Rolandelli, direttore operativo di Atp Esercizio. Claudio Garbarino, consigliere con delega ai Trasporti della Città Metropolitana di Genova, pone l’accento sull’utilizzo delle risorse arrivate dal Governo e dalla Regione: «E’ importante che anche Atp Esercizio possa contare su queste risorse, per poter rispondere così alle nuove esigenze dei cittadini. Rispetto all’integrazione tra i diversi vettori, noi da mesi portiamo avanti il discorso in tutte le sedi e in prospettiva l’integrazione dovrà essere estesa a tutte le nostre linee che gravitano sulla città di Genova; a Levante, a Ponente e per l’Entroterra». | 21 Agosto 2018