Presentati i nuovi mezzi ATP e intitolato a Remigio Zaninetta il nuovo Terminal Bus di Genova per il trasporto Extraurbano

Conferenza ATP Esercizio
Data: 
Venerdì, 14 Dicembre, 2018 - 11:59

Nella mattinata di Venerdì 14 dicembre, Atp Esercizio ha presentato alcuni nuovi mezzi che saranno impiegati per le linee extraurbane sia nel Genovesato sia nel Levante.
Si tratta di due bus Iveco Crossway classe II da 12 metri e Crossway classe I low entry da 10,5 metri, cui si aggiunge – come modello – il Crossway Normal Floor da 12 metri, con allestimento urbano.

Nel corso di una conferenza stampa presso la Sala Trasparenza della regione Liguria, è stato il presidente della Regione, Giovanni Toti, a evidenziare «L’importanza di offrire un servizio pubblico sempre migliore.
Adesso con 40 mezzi nuovi i passeggeri avranno la possibilità di viaggiare ancora meglio», mentre l’assessore regionale ai Trasporti, Gianni Berrino, si è soffermato sugli investimenti fatti a favore di Atp e in generale per il trasporto in Liguria.
Presente alla conferenza stampa anche Stefano Balleari, vice sindaco di Genova e assessore ai trasporti del Comune capoluogo, che ha evidenziato la collaborazione tra Amt e Atp, mentre l’assessore regionale all’istruzione, Ilaria Cavo, si è soffermata sui mezzi Amt nuovi utilizzati per il servizio scolastico in Val Polcevera e Valle Stura, acquistati con i fondi del Miur.
Alla presentazione hanno partecipato anche i conbsiglieri regionali Lili Lauro, Franco Senarega e Giovanni De Paoli. Presente anche il presidente del Parco Antola, Daniela Segale e l’onorevole Luca Pastorino.

I mezzi presentati quest’oggi sono esemplari che rappresentano al meglio la nuova politica dell’azienda, come spiega Enzo Sivori, presidente di Atp Esercizio, «Entro il gennaio prossimo l’età media dei mezzi scenderà a 10,7 anni, contro i quasi 13 anni di anzianità media di inizio 2018. I nuovi mezzi si prestano perfettamente a rispondere alle esigenze dei nostri passeggeri. La modernizzazione dei mezzi ha subito una forte accelerazione grazie a diverse procedure di bando per la fornitura di nuovi bus». I nuovi saranno utilizzati nei tratti urbani ed extraurbani.
«La prima acquisizione aveva riguardato 10 nuovi mezzi da 12 metri tipo Crossway Line. Poi è partito un nuovo bando per l’acquisto di 24 autobus interurbani classe II da 10,5 metri per una spesa complessiva di 5 milioni di euro. Oggi Atp Esercizio prosegue le iniziative per ridurre le eccedenze, standardizzare il parco che oggi conta ben 11 tipologie e una trentina di modelli di bus differenti. La rete coperta attualmente è di
1.500 chilometri circa e si snoda su un percorso che ha un profilo altimetrico tra lo zero e i 1.250 metri sul livello del mare» - puntualizza il vice presidente di Atp Carlo Malerba. I mezzi Atp coprono tratti autostradali, urbani, interurbani e strade rurali. I nuovi bus hanno la pedana per salita disabili, i tornelli e il condizionatore. Otto dei 40 mezzi che verranno acquistati entro gennaio sono anche forniti di pedana di accesso per i disabili: Atp Esercizio è così la prima azienda pubblica di trasporto extraurbano ad avere una dotazione del genere.

Per Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti della Città Metropolitana: «Atp Esercizio è sempre di più un’azienda al servizio delle persone e dei territori. Si tratta di perseguire quegli obiettivi tracciati dal sindaco metropolitano, Marco Bucci, che fin dal suo insediamento ha riconosciuto il valore di servizio pubblico dell’azienda. Ringrazio anche il presidente della Regione, Giovanni Toti, che ha sempre guardato con attenzione agli sforzi di questa azienda».

La seconda novità della giornata riguarda l’intitolazione del nuovo Terminal Bus di viale Caviglia, a Brignole, a Remigio Zaninetta, che fino al 2008 aveva guidato l’azienda con capacità manageriale, umanità ma soprattutto con una visione del futuro che era merce rara in quel mondo. A seguito di un incidente stradale, Zaninetta era scomparso prematuramente. Il Terminal che da quest’oggi si chiamerà “Remigio Zaninetta” è stato progettato e creato da Atp Esercizio, su mandato della Città Metropolitana e in pieno accordo con il Comune di Genova.
Alla scopertura della targa, con la benedizione impartita da monsignor Anselmi, che intitola l’hub di viale Caviglia, hanno partecipato anche Graziella Ravera Zaninetta e Maria Flora Zaninetta, rispettivamente moglie e figlia del compianto dirigente Atp. Il nuovo Terminal, attivo da qualche mese, consente a tutti i passeggeri delle corriere di ritrovarsi con un unico capolinea nel centro di Genova e di avere a disposizione la possibilità di cambiare vettore e trovarsi a pochi metri la stazione ferroviaria di Genova Brignole, i capolinea e le fermate di molti mezzi urbani Amt, la principale stazione di sosta dei taxi, il Volabus. Viale Caviglia è utilizzato solo da mezzi del servizio pubblico.
Sul lato di ponente del hub verranno posizionati 5 stalli a disposizione di mezzi Amt, mentre sul lato di levante troveranno posto su due diverse corsie 12 stalli per le corriere di Atp. Il passaggio dei pedoni è garantito in piena sicurezza sui due lati del viale e anche in una fascia centrale.
Le corriere che hanno il capolinea Atp in viale Caviglia sono quelle in arrivo dal Levante (Golfo Paradiso, Tiguillio e Fontanabuona) e dalle vallate di Genova (Trebbia, Scrivia), mentre a seguito della caduta del ponte Morandi continueranno ad avere il capolinea a Ponente le corriere della Valle Stura.
E’ da viale Caviglia che partiranno e arriveranno tutte le principali linee extraurbane che fanno parte dell’offerta di Atp.

Fonte: 
Ufficio Stampa ATP Esercizio