Depuratore comprensoriale del tigullio, il 17 settembre decideranno i 67 sindaci dell’ato

Conf_stampa_progetto_impianti_depurativi_00_s
Data: 
Mercoledì, 5 Agosto, 2015 - 13:24

Enrico Pignone, consigliere delegato all’ambiente della Città metropolitana, ha fissato gli ultimi passaggi della road map che porterà alla scelta del sito: i sindaci avranno a disposizione due studi (di Iren e di Industria Ambiente) che comparano 6 ipotesi.  Saranno i 67 Sindaci della Città metropolitana di Genova, o più precisamente dell’Ato (Ambito territoriale ottimale, l’organismo dedicato al ciclo delle acque il cui territorio coincide con quello della Città), a decidere, sulla base di dati oggettivi raccolti in una lunga fase preliminare, il sito nel quale sarà costruito il nuovo depuratore del Tigullio, che sarà comprensoriale come prescritto dalla Regione Liguria sulla base di norme europee. Lo ha annunciato questa mattina in una conferenza stampa Enrico Pignone, consigliere delegato all’ambiente della Città metropolitana, anticipando le date dei due step conclusivi della road map che porterà alla decisione entro l’autunno (entrambi gli appuntamenti saranno nella sala del Consiglio di Palazzo Doria Spinola, sede della Città metropolitana):

Autore: 
Filippo Cartosio