Città Metropolitana di Genova ha avviato le attività per l’affidamento della progettazione del TPL elettrico tra Rapallo e Portofino

Claudio Garbarino con un bus elettrico a Santa Margherita Ligure.
Data: 
Mercoledì, 11 Novembre, 2020 - 11:53

Una linea totalmente elettrica nel Tigullio Occidentale, capace di trasportare residenti e turisti lungo il percorso tra Rapallo e Portofino, questo è l'obiettivo di Amt e di Atp, oltre che dei comuni di Portofino, Santa Margherita Ligure e Rapallo, e si può dire che da oggi è un po' più vicino.

Nelle scorse settimane è stato firmato il protocollo operativo tra Città Metropolitana, i tre Comuni interessati e l’azienda di trasporto, nel quale si afferma che le parti contraenti «Intendono stabilire un rapporto di collaborazione, ai fini del coordinamento degli aspetti di rispettiva competenza, nell'ambito del processo di affidamento, redazione, verifica/validazione e approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo all'intervento "Mobilità pubblica nel Tigullio occidentale: navetta Rapallo-Santa Margherita Ligure-Portofino". L'obiettivo del progetto è la realizzazione di un sistema integrato di TPL elettrico di collegamento tra Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino, con un valore di modello sperimentale di forte valenza, anche simbolica, in ragione del contesto di elevato pregio ambientale e interesse turistico a livello nazionale e internazionale in cui si inserisce; il progetto è finalizzato a ridurre l'impatto sulle aree urbane del Tigullio occidentale in termini di congestione e inquinamento provocato da auto private e pullman turistici diretti verso Santa Margherita Ligure e Portofino».

Città Metropolitana ha stanziato per questo 110.000 euro ottenuti grazie ad un progetto presentato al MIT in quanto intervento prioritario del PUMS.
«L’obiettivo di elettrificare la linea 82, che è la più frequentata in assoluto - dice Claudio Garbarino, consigliere delegato ai trasporti di Città Metropolitana - adesso passa ad una fase più operativa, così come è fondamentale che Atp e Amt approfondiscano la loro capacità di fare squadra anche in questa operazione e in un territorio strategico come il Tigullio e con l'appeal universalmente nota di Portofino»