Mobility Bootcamp 2019: Vince Bizena, progetto che coniuga mobilità in bicicletta e recupero dell'esistente

Il gruppo Bizena, vincitore del Mobility Bootcamp
Data: 
Venerdì, 13 Dicembre, 2019 - 11:00

Grande successo per Mobility Bootcamp 2019, il concorso di idee promosso e organizzato da Città Metropolitana e Talent Garden Genova dedicato alla mobilità sostenibile e alle due ruote a Genova e per Genova.
Nella sala del Consiglio di Città Metropolitana, alla presenza del sindaco Marco Bucci e del Consigliere Delegato Claudio Garbarino, 25 studenti universitari provenienti da varie facoltà dell’Università di Genova (Architettura, Urbanistica e Design, Ingegneria ed Informatica, Finanza e Legal, Business Model e Marketing) si sono sfidati a colpi di idee e progetti per ripensare la mobilità a pedali nell’area metropolitana genovese.
L’iniziativa si è articolata su due giorni e in tre differenti location. L'evento, iniziato nella mattinata del 10 dicembre con il benvenuto nella sede di Liguria Digitale, al Parco tecnologico degli Erzelli, è proseguito con la gara vera e propria negli spazi del vicino Talent Garden.
I 22 partecipanti, divisi in 5 squadre, si sono confrontati nel corso dell’intera giornata (fino a notte fonda) assieme a mentor e startupper di successo alla ricerca di soluzioni innovative per rilanciare la mobilità in bicicletta, potenziando l’integrazione con i mezzi pubblici esistenti. E i risultati sono andati al di là di ogni più rosea aspettativa. Il livello della competizione è stato così alto che la giuria, il giorno successivo nei saloni di Palazzo Doria Spinola sede della Città Metropolitana, si è confrontata per oltre un’ora e mezza per trovare un vincitore. Alla fine, ad imporsi sul filo di lana con 134 punti è stato il gruppo “Bizena”, la cui idea di recupero dell’esistente mira a riqualificare spazi, garage e fondi urbani sfitti o inutilizzati mettendoli a dispoizione ai ciclisti attraverso un codice QR dedicato. Bizena ha avuto la meglio per un solo punto sui ragazzi di Zelly Bike. Menzione d’onore da parte del sindaco in persona agli ideatori di “Green Mobility of Genoa”, che hanno dato vita a un simpatico fuori programma tutto in inglese, spiegando al primo cittadino i dettagli tecnici del proprio progetto.

Ecco, nel dettaglio, i nomi della squadra vincitrice: Vivian Gualco, Valeria Risso, Michela Liberato e Najib Hamade, che si sono aggiudicati la possibilità di svolgere un tirocinio curriculare o extracurriculare della durata di 5 mesi offerto da Città Metropolitana di Genova presso le proprie sedi, per sviluppare il progetto ideato durante il Mobility Bootcamp, oltre ad avere accesso per un anno a tutti gli spazi della rete Talent Garden.
“Abbiamo l’obiettivo di fare di Genova una città ecosostenibile al 100% – sono state le parole del sindaco Bucci, a conclusione dell’evento – Dobbiamo avere l’ambizione di restituire un mondo migliore di come lo abbiamo trovato.” Poi, rivolgendosi a tutti gli studenti partecipanti, ha aggiunto: “Ogni generazione è migliore di quella precedente, altrimenti non esisterebbe il progresso. Voi oggi lo avete dimostrato. Avete fatto un lavoro prezioso, ma ancora più importante è stato partecipare. Fate in modo che questa passione, questa mentalità, diventino dei virus da diffondere a tutti quelli che lavoreranno con voi in futuro.”

Soddisfazione ha espresso il Direttore generale di Città Metropolitana di Genova, Paolo Sinisi. “È stata una sfida entusiasmante tra idee smart e innovative che avviano il percorso di redazione del primo BICIPLAN di Città metropolitana di Genova. Un’esperienza unica in cui la passione dimostrata dai giovani universitari esprime il forte interesse delle nuove generazione al tema della mobilità dolce – ha detto Sinisi - Al tempo stesso, Mobility Bootcamp rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato, che si sono ritrovati insieme allo stesso tavolo per valutare i progetti dei giovani talenti, con la collaborazione di alte professionalità espressione delle aziende leader nel settore. Si consolida così la rete degli attori locali che con il coordinamento di Città metropolitana partecipano alla co-progettazione per lo sviluppo economico sociale e sostenibile dell’intero territorio”.

“Questo progetto, realizzato spalla a spalla con Città Metropolitana di Genova, ha rappresentato la massima espressione della poetica di Talent Garden: luogo di contaminazione tra giovani menti e acceleratore naturale di idee – gli fa eco Alessandro Cricchio, amministratore delegato di Talent Garden Genova – Mai avremmo pensato di ottenere risultati così sbalorditivi. Questi giovanissimi ragazzi hanno proposto idee incredibilmente innovative, ma al tempo stesso di concreta applicazione cittadina, dimostrando, ancora una volta, come l’università di Genova sia culla di eccellenza.”

"Il Mobility Bootcamp è solo la punta dell’iceberg di un progetto lanciato da Città Metropolitana per promuovere la mobilità a pedali nella provincia di Genova attraverso il Piano Urbano della Mobilità Ciclistica (Biciplan) - ha puntualizzato il Consigliere Delegato alla Mobilità Claudio Garbarino - L’obiettivo era quello di cercare soluzioni intelligenti e innovative in grado di favorire l’integrazione tra eco-biking e i servizi di trasporto pubblico, incentivare l’uso della bicicletta negli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro e di migliorare la sicurezza attiva e passiva della circolazione e della vivibilità urbana."

"Si parte, con una prima attuazione del Piano della mobilità sostenibile (PUMS) della Città Metropolitana di Genova, che promuove strategie ed azioni su diversi assi, tra cui proprio la cosiddetta 'mobilità dolce': la mobilità a piedi, in bicicletta e con i nuovi sistemi di micro mobilità per coniugare le esigenze di spostamento delle persone con il rispetto per l’ambiente, da attuare con il Biciplan - ha infine concluso Cristiana Arzà, responsabile dell'Ufficio Pianicficazione Strategica di Città metropolitana - Il progetto Biciplan, che prende l’avvio con le giornate creative e che si svilupperà, prima della sua adozione, con un percorso di partecipazione, è stato presentato al Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti come azione prioritaria da finanziare per l’attuazione della strategia del PUMS per la mobilità dolce."