ATP: dal 4 Maggio oltre 100 nuove corse o integrazioni.

Bus atp: avvisi posti sui sedili
Bus atp: marker per stazionamento in piedi
Data: 
Sabato, 2 Maggio, 2020 - 10:30

Tutto è pronto per la fase 2 dell’emergenza coronavirus. Da lunedì prossimo, 4 maggio, i bus di Atp Esercizio saranno predisposti per mantenere a bordo dei mezzi le previsioni in materia di distanziamento sociale e dispositivi di protezione individuale.
Come stabilito dal protocollo condiviso dall’azienda con i rappresentanti dei lavoratori, i viaggiatori dovranno salire a bordo con mascherina o comunque un’adeguata protezione di naso e bocca. Inoltre si dovranno evitare assembramenti a bordo e contatti eccessivamente ravvicinati tra i passeggeri: per questa ragione sui sedili e anche sulle pedane di accesso e stazionamento sono stati messi adesivi marcatori.
In queste giornate, gli addetti di Atp hanno lavorato per adeguare il trasporto pubblico locale alle misure di sicurezza, a questo si aggiunge un generale rafforzamento del servizio, con ampliamento dell’offerta così come richiede il prevedibile aumento dei passeggeri.
Di fatto tra nuove corse e ampliamento di linee preesistenti, si arriva a un ampliamento complessivo del servizio che riguarda oltre 100 corse. In particolare sono state rafforzate le linee 9 della Valle Scrivia, le linee 7V e 98 tra Rapallo e Santa Margherita, le linee 3, 13 e 31C tra Chiavari, Lavagna e Carasco.
«Abbiamo apportato modifiche importanti e potrebbero esserci disagi. Per questo chiediamo ai cittadini e ai nostri passeggeri di segnalarci eventuali problemi e richieste di modifiche. Seguendo le indicazioni del sindaco metropolitano, Marco Bucci, Atp ha tenuto i conti in ordine e risparmiato laddove era possibile, evitando di fare girare le corriere vuote. Per questo oggi riusciamo a tornare in campo con un ampliamento del servizio» - dice Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti di Città Metropolitana.
«Ci vogliamo presentare alla ripartenza della seconda fare, con una potenzialità maggiore sul lato dell’offerta – spiega Andrea Geminiani, coordinatore generale di Atp – consentendo il massimo della sicurezza in termini di distanziamento sociale e sanificazione a bordo».
La vendita di biglietti a bordo rimane sospesa e l’utenza dovrà munirsi del titolo di viaggio prima della salita e dovrà convalidarlo manualmente in caso di mancato funzionamento delle obliteratrici di bordo. La salita e la discesa dei passeggeri dal mezzo dovrà avvenire secondo flussi separati.
Per il servizio il trasporto con modalità tradizionale verranno utilizzati esclusivamente autobus con un numero di porte maggiore o uguale a due; nel caso di autobus a due porte, la salita e la discesa dei passeggeri avverrà per flussi separati, dando priorità alla discesa dei passeggeri che si trovano a bordo.
I mezzi dotati di una sola porta saranno utilizzati esclusivamente per il servizio “Chiama il Bus”, dove l’utenza è contingentata in fase di prenotazione. utilizzabile telefonando al numero verde 800499999 attivo dalle ore 8.00 alle ore 12.00 (dal lunedì al sabato).
Per informazioni ed aggiornamenti consultate il sito http://www.atpesercizio.it, il canale Telegram Atp Esercizio ed il numero dedicato 0185/373 323.
Sul fronte della sanificazione, la pulizia e l’igienizzazione dei mezzi sarà ripetuta in diverse fasce orarie durante la giornata. Oltre alla quotidiana attività di sanificazione, è allo studio l’impiego di atomizzatori che nebulizzano all’interno con perossido di idrogeno.

Autore: 
Ufficio Stampa Atp Esercizio