ATP: convenzione con StazionI Marittime per il trasporto dei croceristi

Bus ATP davanti alla stazione Marittima
Data: 
Giovedì, 18 Aprile, 2019 - 11:12

Dopo il primo trasporto passeggeri svolto il 16 Aprile 2019, è stata promossa la convenzione tra Stazioni Marittime Spa e Atp Esercizio.
L’accordo prevede che Atp Esercizio svolga un’attività di trasporto dei croceristi all’interno dell’area portuale, percorrendo in particolare il tratto tra Ponte dei Mille e Ponte Doria.
«Siamo soddisfatti del funzionamento della prima giornata di servizi – dice Edoardo Monzani, amministratore delegato di Stazione Marittime Spa – l’accordo resta in vigore e Atp metterà a disposizione i suoi mezzi, quando sarà necessario».
Il primo servizio ha riguardato circa 5mila crocieristi, come detto il contratto di servizio non è siglato con i singoli armatori, ma appunto con Stazioni Marittime Spa.
Stazioni Marittime S.p.A. nasce nel 1987 con lo scopo di occuparsi della pianificazione, costruzione e gestione delle del porto passeggeri di Genova e del suo traffico. L’area, avuta in concessione demaniale
dall’Autorità Portuale di Genova, si estende per 290.000 metri quadrati di superficie e comprende 12 accosti distribuiti su Ponte Caracciolo, Ponte Assereto, Ponte Colombo, Ponte Andrea Doria e Ponte dei Mille.
Gli accosti, a seconda delle caratteristiche tecniche, possono essere utilizzati sia da navi traghetto che da navi crociera. I terminal dedicati al traffico passeggeri sono cinque, di cui tre (Calata Chiappella, Ponte Caracciolo, Ponte Colombo) adibiti prevalentemente al traffico traghetti e due (Ponte Andrea Doria e Ponte dei Mille) prevalentemente destinati al traffico crocieristico.
Per l’azienda di Carasco, quello avviato è un servizio che non porta solo immagine e visibilità, ma anche soprattutto una voce positiva al bilancio della società: «L'accordo con Stazioni
Marittime Spa per il servizio svolto in area portuale è per noi molto positivo. Un servizio attuato in sinergia con Amt, che conferma la qualità della nostra offerta e la professionalità del personale» - spiega Enzo
Sivori, presidente Atp Esercizio.
Soddisfatto anche il Consigliere delegato ai trasporti per la Città Metropolitana: «E’ un altro segno di capacità del servizio pubblico, che riesce a stare sul mercato, spesso e volentieri superando le aziende private. In questo caso ha anche funzionato molto bene il rapporto di collaborazione tra Amt e Atp, fortemente voluto dal Sindaco Metropolitano. Voglio ricordare che in poco meno di due anni abbiamo portato Atp da essere una società con i libri in Tribunale in un’azienda moderna capace di svolgere il proprio servizio per le comunità e nello stesso tempo cogliere al volo occasioni come questa».