Al via la campagna di Customer Satisfaction dedicata ai passeggeri di Atp

le intervistatrici salgono a bordo dei mezzi ATP
Data: 
Martedì, 5 Novembre, 2019 - 08:42

E’ iniziata lunedì 4 novembre la prima grande campagna di Customer Satisfaction dedicata ai passeggeri di Atp. Una mezza dozzina di intervistatrici hanno iniziato a salire a bordo dei bus Atp di tutte le linee, urbane ed extraurbane, a levante e a ponente, per chiedere ai passeggeri di rispondere ad alcune domande e di compilare un questionario. L’attività proseguirà fino alla fine del mese e si punta ad avere un numero elevato di questionari compilati, che permetteranno di comprendere il grado di soddisfazione della clientela e di poter così basare anche su questi dati le future azioni da mettere in campo.
Come spiega il presidente di Atp Esercizio, Enzo Sivori: «Per noi di Atp è importante il dialogo con le persone e l'attività di customer satisfaction potrà essere molto utile Chiediamo a tutti pazienza e collaborazione, perché soltanto insieme possiamo rendere ancora migliore il servizio. Ovviamente le critiche serviranno a migliorarci».
Ieri le prime interviste sono state effettuate tra Rapallo e Portofino in mattinata e poi nel Tigullio e in Fontanabuona a levante. Mentre su Genova si è iniziato dalla Val Trebbia e Alta Val Bisagno.
Tra le informazioni sul servizio e il grado di soddisfazione dei viaggiatori, si chiedono prima di tutto le modalità di viaggio e il sistema tariffario scelto, oltre che età e lavoro del passeggero; importante è anche avere un’idea sulle fasce orarie prescelte per l’andata e per il ritorno, le motivazioni che fanno preferire il mezzo pubblico rispetto a quello privato. Ovviamente gran parte del questionario è appunto basato sul grado di soddisfazione da parte dei viaggiatori, che possono esprimersi con quattro diversi gradi di giudizio (scarso, sufficiente, buono e ottimo) rispetto a vari temi tra i quali la puntualità delle corse, la frequenza, il rispetto delle coincidenze, gli orari, la diffusione delle fermate, la sicurezza e la pulizia dei mezzi, la condotta di guida degli autisti, il riscontro ai reclami scarso sufficiente buono e ottimo.
Anche Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti in Città Metropolitana di Genova si è espresso positivamente sulla iniziativa: "Rilevare la customer satisfaction per un’azienda come Atp significa quindi attivare un orientamento verso il cliente e soprattutto verso il miglioramento della qualità dei servizi prodotti. Questa iniziativa è anche una conferma di una strategia che Atp con Città Metropolitana ha messo in atto da un paio d’anni: quella che vede il servizio pubblico sempre di più dalla parte delle persone. Questa azienda che la vecchia politica aveva condannato al fallimento, oggi ha visto l’età media dei bus passare da 13 a 9 anni.»

Autore: 
Ufficio Stampa Atp Esercizio