sociale

Sabato 27 settembre, nel palazzetto dello sport a Manesseno, con cena di beneficenza, serata di liscio ed esibizione di campioni di ballo. Prenotazioni per la cena entro le 18 del 24 settembre. Genova, 23 - Una serata solidale a Sant'Olcese fra cena, musica e danze a favore della Gigi Ghirotti, delle sue iniziative e dei suoi hospice. La organizza sabato 27 settembre il Comune della Val Polcevera con l'associazione del professor Henriquet, la Pro Loco, le associazioni del volontariato e la polisportiva Sant'Olcese nel Palazzetto dello Sport a Manesseno.

La prima ricerca in Italia sulla percezione del territorio da parte dei bambini, realizzata attraverso 7.000 questionari, sarà presentata nella sala del consiglio provinciale il 20 novembre, Giornata universale dell'infanzia e dell'adolescenza e rimarrà in mostra per 4 giorni a palazzo Doria SpinolaGenova, 18 - Una ricerca sulle 'diseguaglianze invisibili nella città metropolitana', ovvero quelle che colpiscono i bambini e adolescenti, non tenuti nella stessa considerazione dalle diverse amministrazioni comunali della provincia di Genova (futura Città metropolitana): l'ha realizzata il comi

Giovedì 6 Novembre alle 16 nel salone di Palazzo Doria Spinola, organizzato con il patrocinio della Provincia da Mater Matuta, Fondazione promozione sociale, 50 & Più e Anaste Liguria. Genova, 4 - Sono più di un milione in Italia gli anziani non autosufficienti o colpiti dalla malattia di Alzheimer o altre forme di demenza senile.

L'11 dicembre alle 15.30, nella sala minoranza del consiglio provinciale di Genova, la presentazione di 'I due mandarini', in cui l'autore racconta la propria esperienza di insegnante dalla parte dei bambini.

Il 13 aprile alle 20.30, a ingresso libero, la proiezione del film documentario di Carla Grippa e Marco Bertora, realizzato nel progetto Caritas “quando la città soffre”. Alla serata collaborano la Città metropolitana e il Circuito Cinema Genova.Otto vite di strada, otto persone diverse come le loro storie, accomunate dal cammino quotidiano nella lentezza instancabile del tempo e dei riti che scandiscono solitudini e tratti di percorso insieme verso gli stessi luoghi, dalle stazioni ai sagrati delle chiese alle soste nelle biblioteche.

E’ online il videoservizio del programma Tabloid realizzato dalla Città metropolitana con intervista ai registi Marco Bertora e Carla Grippa del film Nessun Fuoco Nessun Luogo sulla vita e la sofferta umanità dei senza dimora.

https://www.youtube.com/embed/7ffqLKjOft0

Nel progetto della Città metropolitana di Genova con cinque scuole superiori, Polizia di Stato, Asl 3 e 4, Chance Eventi e Coopsse.Gli studenti di tutte le prime delle scuole superiori Cassini, Vittorio Emanuele II-Ruffini e Odero a Genova e Caboto e Natta-De Ambrosis nel Tigullio sono i protagonisti del progetto Abbasso il bullismo!

Inaugurato oggi dopo i restauri e le nuove decorazioni artistiche il sottopasso di piazza Corvetto, nella giornata organizzata da Unicef e Città metropolitana per festeggiare l’anniversario della legge nazionale sui diritti dell’infanzia.Un grande albero perché sempre di più i diritti dei bambini e delle bambine mettano radici nella coscienza e nella consapevolezza di tutti e poi tante altre immagini coloratissime, decorazioni, frasi multilingue che richiamano (in italiano, arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, russo, spagnolo e in alfabeto Braille) la Convenzione Onu del 1989 e la

Nella giornata, patrocinata dall’Unicef e dalla Città metropolitana di Genova, per festeggiare il 24^ anniversario della legge nazionale che ha recepito la Convenzione Onu sui diritti dei bambini.I diritti da tutelare, affermare e vivere ogni giorno, dei bambini e delle bambine sono il tema delle nuove coloratissime decorazioni artistiche del sottopasso all’angolo fra via Roma e piazza Corvetto a Genova, dedicato ai diritti dei bambini con citazioni in molte lingue delle norme sancite dalla legge nazionale che ha recepito la Convenzione Onu del 1989.

Nel programma Tabloid della Città metropolitana le immagini e le interviste sulla festa a palazzo Doria Spinola e il taglio del nastro per il sottopasso restaurato dagli studenti del Klee - Barabino e dedicato dall'Unicef ai  diritti dei bambini. Le performance cantate e recitate dei bravissimi alunni della Descalzi-Polacco e i ritmi delle percussioni e dei sonagli dei piccoli e straordinari musicisti della scuola Daneo hanno aperto la festa a Genova per il sottopasso restaurato di piazza Corvetto e dedicato dall’Unicef, con tante immagini coloratissime e frasi multilingue ai diritti e alla

In base alla legge regionale, la Città metropolitana deve approvare un Piano che organizzi la raccolta dei rifiuti sul proprio territorio.

Il primo gruppo ha iniziato questa mattina gli interventi di manutenzione del parco.

Valentina Ghio, vicesindaco della Città metropolitana di Genova, fa il punto e lancia nuove proposte in occasione della Giornata europea contro la tratta e riduzione in schiavitù degli esseri umani.Sono migliaia le donne vittime di tratta contattate dalla rete di servizi e azioni in cui dal 2000 la Città metropolitana di Genova (allora Provincia) si è impegnata a stretto contatto con il Dipartimento per le Pari Opportunità, la Regione Liguria e il Comune di Genova.

Nella sala del consiglio della Città metropolitana dalle ore 9.30 si celebra la Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia con i volontari che utilizzano la robotica educativa.

Giovedì alle 18 nel salone consiliare della Città metropolitana di Genova. Con Donatella Alfonso e le altre autrici il sindaco Marco Doria, il presidente di Palazzo Ducale Luca Borzani, istituzioni, associazioni, stranieri e genovesi.L'estremo ponente ligure, terra di confine esplorata sino in fondo all’anima anche dal lyrisme aride di Francesco Biamonti, sei mesi fa è diventato però una frontiera invalicabile per tanti migranti.

Il diritto a vivere in un ambiente pulito ha ispirato ai ragazzi dell'associazione Robofriends un robot per la raccolta differenziata dei rifiuti, presentato in occasione della Giornata internazionale Unicef dei diritti dell'infanzia.  I diritti dei bambini, e degli adolescenti, esistono, li ha sanciti nel 1989 l’Onu, attraverso l’Unicef, con la Convenzione per i diritti dell’Infanzia. Purtroppo questi diritti sono spesso negati, e non solo nei Paesi funestati da guerre o da sottosviluppo, ma anche in quelli dell’Occidente democratico.

Il programma della Città metropolitana di Genova ha raccolto le voci e le riflessioni del sindaco Marco Doria, del presidente di Palazzo Ducale Luca Borzani e della giornalista Donatella Alfonso alla presentazione del volume “Al di qua del mare”. Al di qua del confine, in Liguria, più di 1200 migranti dall’Africa e dall’Asia, da guerre e carestie, ma anche semplicemente alla ricerca di un futuro vero, in sei mesi hanno trovato prima accoglienza, aiuto, ospitalità.

 Con nuove entrate destinate ad altrettante spese oltre 1,8 milioni. La delibera è stata approvata all’unanimità dal Consiglio metropolitano di GenovaUna manovra da 1,8 milioni di entrate per lo stesso importo di spesa nella variazione al bilancio di previsione 2016/18 approvata oggi all’unanimità dal Consiglio metropolitano di Genova presieduto dal sindaco Marco Doria e presentata dal consigliere delegato Alfonso Gioia.

Nel nuovo video del programma della Città metropolitana il reading per le scuole organizzato dalla consigliera di parità sulla memoria delle deportazioni dei bambini nei lager e la mostra al Museo ebraico sulle vite spezzate degli sportivi “non ariani” e dissidenti.I nomi contano, legano il ricordo a volti e storie. Quelli delle sorelline Tatiana e Andra Bucci e del loro cuginetto Sergio De Simone emergono da una delle pagine più spaventose della tragedia indicibile della Shoah: la persecuzione dei bambini.

Presentate dal consigliere delegato Adolfo Olcese con lo staff tecnico dell’ente e le Consulte regionale e comunale per la tutela dei diritti delle persone disabili le proposte per proseguire questi insostituibili strumenti.Generano 30 assunzioni all’anno – quasi il doppio quando il mercato del lavoro era meno critico - e danno a tutti i partecipanti percorsi concreti per l’inclusione sociale e l’autonomia.

Domani, venerdì 19 febbraio, alle 11. Partecipano il consigliere delegato Adolfo Olcese, lo staff tecnico dei servizi e le Consulte regionale e comunale per la tutela dei diritti delle persone disabili.

Le storie di Alessio e di Rachel nelle immagini e nelle interviste del programma della Città metropolitana di Genova che dedica un ampio servizio alle borse lavoro, strumenti fondamentali e insostituibili per l’inclusione di persone fragili.Percorsi dell’inclusione nel lavoro e nelle relazioni con gli altri che aiutano a ritrovare se stessi anche nella cornice rinascimentale dei musei civici di Strada Nuova.

“Pianificare nella condivisione i percorsi possibili che amplino l’accoglienza diffusa sul territorio per ulteriori flussi” ha detto il prefetto Fiamma Spena. Esperienze positive di integrazione da molti sindaci, ma da altri anche preoccupazioni.Sono 3.673 le persone richiedenti asilo accolte in Liguria, la metà (1.857) nei Comuni della Città metropolitana di Genova, 1600 dei quali nel capoluogo.

Il programma della Città metropolitana di Genova racconta la vita quotidiana, le esperienze e i valori, alla riscoperta degli asini e della natura, dell’associazione Paradase.Vivere più intensamente la natura riscoprendo con l’amore e la cura animali splendidi e affettuosi come gli asini. A Chiappari, piccolo borgo a 600 metri d’altezza che fa parte del Comune di Ronco Scrivia ma si raggiunge salendo dal centro di Busalla per 4 chilometri, è la vita quotidiana dell’associazione onlus Paradase.

Dal 2012 al 2014 diminuzione del 12,4%, a quota 14.000, degli infortuni riconosciuti come 'lavorativi' in Liguria dall'Inail, che giovedì 14 alle 9 presenterà il suo rapporto annuale nella sala del consiglio di palazzo Doria Spinola.  Prosegue in Liguria, come nel resto d'Italia, l’andamento decrescente negli infortuni denunciati all'Inail: nel 2014 sono stati 22.580, pari al -3,9% sul '13 e al -11,9% sul '12.

Durante l'Italian Employers Day promosso dalla Ue la Città metropolitana ha presentato i risultati di un anno di attività del servizio di inclusione lavorativa dei disabili.  La legge obbliga le aziende che hanno un certo numero di dipendenti ad assumere una quota di lavoratori disabili.

Lunedì 13 giugno dalle 16.30 alle 18 nello “spazio morbido” della Biblioteca internazionale per ragazzi al Porto Antico, incontro sul benessere della lettura per i piccoli da 6 mesi a 6 anni e presentazione della guida curiosa GattoNando per GenovaUn posto invitante e una guida curiosa.

Premiate a Palazzo Ducale le scuole della Liguria che hanno partecipato al concorso “Esploratori della Memoria 2015/2016 promosso dall’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra.300 schede per censire altrettanti monumenti, lapidi commemorative, steli, cippi e memoriali della I e della II Guerra mondiale, 20 filmati e 53 documenti inediti realizzati anche raccogliendo ricordi e testimonianze di nonni, nonne o bisnonni sulla guerra o sull'attesa a casa dei soldati al fronte, foto o scritti originali sulle due Guerre.Li hanno realizzati i 500 nuovi “Esploratori della Memoria” delle

Ieri pomeriggio le centraline della Città metropolitana di Genova a Quarto e all'Acquasola hanno segnalato sei sforamenti orari di questo gas . Il centro operativo metropolitano invita a limitare le esposizioni all'aria aperta per bambini, anziani e persone con problemi respiratori.Termometro sopra i 30 gradi e nel caldo umido anche l'ozono s'impenna oltre i limiti.

Un atto del sindaco Marco Doria, su proposta del consigliere delegato Alfonso Gioia, assegna la concessione di spazi al piano terra della scuola al Comitato Paralimpico di Genova che nel 2017 accoglierà i Giochi Europei Giovanili Paralimpici.Nuovi spazi al Comitato Paralimpico di Genova - città che nel settembre 2017 accoglierà i Giochi Europei Giovanili Paralimpici - nei locali dell’istituto scolastico superiore Firpo-Buonarroti di via Canevari per le sedi delle Federazioni sportive e associazioni Paralimpiche.

Cinque sforamenti per questo gas registrati nel pomeriggio di ieri dalle centraline della Città metropolitana di Genova all'Acquasola e in corso Firenze. Limitare l'esposizione all'aria aperta per bambini, anziani e persone con problemi respiratori.

Oggi il sindaco Marco Doria ne ha informato il Consiglio metropolitano. Nuove deleghe su ruoli e competenze della Città metropolitana di Genova. Le ha attribuite il sindaco Marco Doria che oggi ne ha informato il Consiglio.

Sarà la vicesindaco Valentina Ghio a coordinare la redazione del piano strategico dell'Ente che definisce gli obiettivi di sviluppo a medio e lungo termine dell’area metropolitana, con un ruolo propulsivo della Città metropolitana.

Nel programma della Città metropolitana di Genova i tirocini (ex borse lavoro) nelle aziende gestiti dal Centro Studi della Asl3 per l'occupazione e i progetti integrati di socializzazione per le persone con disabilità motorie o difficoltà intellettive.

34 quelli di ieri rispetto ai 19 del giorno prima registrati dalle centraline della Città metropolitana di Genova, il cui centro operativo invita a limitare le esposizioni all’aria aperta per anziani, bambini e persone con problemi respiratori.Fine settimana di Ferragosto con l’ozono oltre i limiti in tutta Genova e anche sui Giovi.

Niente risorse governative ai progetti di contrasto della prostituzione coatta, per un ritardo nell'adesione della Regione al bando di finanziamento della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Con 19 “superi” orari complessivi registrati ieri pomeriggio dalle centraline della Città metropolitana di Genova, il cui centro operativo invita a limitare le esposizioni all’aria aperta per anziani, bambini e persone con problemi respiratori.L’ozono non va in ferie e risale oltre i limiti in tutta Genova. Questo gas ieri pomeriggio ha fatto registrare infatti complessivamente ben diciannove sforamenti del limite dei 180 microgrammi per metro cubo (la soglia d’informazione alla cittadinanza) alle centraline genovesi della Città metropolitana all’Acquasola, a Quarto, in corso Firenze e sull

La Città metropolitana, proprietaria dell'impianto ma senza più lo sport fra le funzioni fondamentali, trasferirà all'Unione dei Comuni dello Scrivia il contratto con il gestore, garantendo un contributo al servizio di 210.000 euro in tre anni.La piscina comprensoriale coperta di Ronco Scrivia continuerà ad essere fulcro per il nuoto e l'aggregazione sportiva e sociale di tutta la vallata e dei comprensori vicini.

 26 i “superi” orari di ieri registrati dalle centraline della Città metropolitana di Genova, il cui centro operativo invita a limitare le esposizioni all’aria aperta per anziani, bambini e persone con problemi respiratori.Il caldo è tanto, come l’ozono di nuovo oltre i limiti in tutta Genova.

Marco Doria approfondisce gli assi del progetto, a partire dalle scuole superiori come fulcro di riqualificazione e inclusione delle periferie di Genova e delle Valli Polcevera, Scrivia e Stura, che prevede interventi per 40 milioni, anche per strade metropolitane e servizi per i Comuni.Oltre 16 milioni di euro per le scuole superiori; 14,6 per le strade metropolitane; 6,3 per scuole e servizi nei Comuni e 2,9 per la riduzione dei rischi idrogeologici.

Con 21 sforamenti orari registrati ieri dalle centraline della Città metropolitana di Genova, il cui centro operativo invita a limitare le esposizioni all’aria aperta per anziani, bambini e persone con problemi respiratori.Ozono sempre alto, con 21 superamenti orari registrati ieri dalle centraline della Città metropolitana di Genova all’Acquasola, a Quarto, in corso Firenze e sulle alture di Pegli oltre il limite dei 180 microgrammi per metro cubo (la soglia d’informazione alla cittadinanza).Sei gli sforamenti dell’ozono sulle alture di Pegli dove la centralina della Città metropolitana li

Interventi per 16 milioni nelle superiori che diventeranno 'civic center' con servizi, strutture, iniziative aperte. 14,5 milioni per le strade, 9 per gli interventi nei Comuni nel progetto dell'ente da 40 milioni per il Bando nazionale periferie. Dalle colonnine per bici e scooter elettrici ai sistemi per monitorare la formazione del ghiaccio sulle strade.

Ieri le centraline della Città metropolitana di Genova hanno registrato 24 “superi” orari, 4 fra le 23 e mezzanotte. Il centro operativo metropolitano invita a limitare le esposizioni all'aria aperta per bambini, anziani e persone con problemi respiratori. Nel caldo torrido di questa fine d'agosto l'ozono continua a superare il limite dei 180 microgrammi per metro cubo (soglia di informazione per la popolazione) e lo fa anche di notte.

Ieri le centraline della Città metropolitana di Genova hanno segnalato 21 superamenti orari del gas. Il centro operativo metropolitano invita a limitare le esposizioni all'aria aperta per bambini, anziani e persone con problemi respiratori. Sotto il gran sole di inizio settembre l'ozono continua a superare il limite dei 180 microgrammi per metro cubo (soglia di informazione per la popolazione) in tutta la città.

Ieri le centraline della Città metropolitana di Genova hanno segnalato nuovi sforamenti del gas e le previsioni meteo dell'Aeronautica Militare tornano favorevoli al ristagno degli inquinanti.Clima di nuovo molto caldo sotto il sole e l'ozono dopo un giorno di tregua risale oltre il limite dei 180 microgrammi per metro cubo, la soglia d'informazione alla popolazione.Ieri la rete di monitoraggio della Città metropolitana di Genova ha infatti registrato altri 13 sforamenti orari di questo gas:3 segnalati dalla centralina all'Acquasola dalle 17 alle 20 (con la media oraria massima di 196 ug/m3

Video racconto, dalla rete Sprar per la protezione dei rifugiati e richiedenti asilo con Agorà ai 24 giovani migranti gestiti dal Ceis, dell'alleanza fra Comune e privato sociale che apre le porte a molte attività volontarie a beneficio della comunità. Alle pendici del Castello Spinola hanno riaperto un tratto di sentiero franato con le alluvioni, risistemando il versante con piccoli terrazzamenti, costruiti in legno come la nuova passerella.

Cristina Lodi, consigliera metropolitana delegata ai migranti, annuncia l'imminente pubblicazione di un bando della Prefettura per l'accoglienza dei migranti nei comuni metropolitani.  La Prefettura di Genova farà presto un bando per assegnare i profughi che ha in carico nei diversi comuni della Città metropolitana, alleggerendo quindi il capoluogo che fino ad oggi ha dovuto sopportare la maggior parte della pressione.

Ieri le centraline della Città metropolitana di Genova in corso Firenze e sulle alture di Pegli hanno segnalato 5 nuovi superamenti orari del gas oltre il limite dei 180 microgrammi per metro cubo. Nel clima di nuovo estivo, anche se l'autunno sul calendario è cominciato da una settimana, l'ozono si riaffaccia fuori stagione e ieri, come domenica, ha superato il limite dei 180 microgrammi per metro cubo (soglia di informazione per la popolazione).

Fra la Direzione Territoriale del Ministero del Lavoro e le Consigliere di Parità della Regione e della Città metropolitana per rafforzare l'azione antidiscriminatoria in tutti i tipi di lavoro e la tutela della maternità e paternità.Piena intesa per prevenire e contrastare insieme le discriminazioni di genere e lo sfruttamento in tutti i tipi di lavoro, compresi quelli atipici e per tutelare la maternità e paternità anche dalle cosiddette “dimissioni in bianco”.

La seduta è stata convocata dal sindaco metropolitano Marco Doria alle 14.30 nel salone consiliare di Palazzo Doria Spinola.Riunione del Consiglio metropolitano di Genova, domani mercoledì 12 ottobre, convocata dal sindaco Marco Doria alle 14.30 nel salone di Palazzo Doria Spinola in largo Eros Lanfranco.

L'ente di area vasta ha aderito al bando del governo sulle periferie con un progetto da 40 milioni per ristrutturare le scuole delle valli Polcevera, Scrivia e Stura. Intanto l'ingresso di un socio privato in Atp dovrebbe migliorare il trasporto pubblico locale.
Supporto anche sul tema migranti. 

Incontro a Genova fra i rappresentanti delle 12 città europee aderenti al progetto Gen-Y Cities, che individua best practices per rendere le città attrattive per i giovani creativi.

Gli studenti delle scuole metropolitane parteciperanno il 28 ottobre, al Teatro della Corte, all'iniziativa del movimento delle 'Agende rosse' patrocinata dalla Città metropolitana.

L'arcivescovo di Genova e presidente della Cei l'ha detto questa mattina durante lo scambio di auguri “non rituale, ma consuetudine bella” con amministratori e dipendenti della Città metropolitana.Che il 2017 sia “un buon anno, ossia sereno, anche se non possiamo dire senza difficoltà” è l'auspicio espresso dal cardinale arcivescovo di Genova e presidente della Cei Angelo Bagnasco durante lo scambio di auguri con la Città metropolitana (“una consuetudine bella che senza retorica rappresenta un momento di famiglia”) alla presenza dei consiglieri delegati Gian Luca Buccilli, Alfonso Gioia, Ad

A Villa Serra, nel Comune di Sant'Olcese, alle 14.30 l'appuntamento con enti e cittadini su linee e proposte per la costruzione partecipata dal territorio del piano con gli amministratori e lo staff di pianificazione della Città metropolitana.

Il sindaco metropolitano ha inviato una nota ai 15 sindaci dei Comuni coinvolti nel progetto che prevede 40 milioni per scuole, strade, rischio idrogeologico e servizi per l'inclusione nei Comuni. Sta per essere finanziato dal Cipe il progetto della Città metropolitana di Genova con interventi per 40 milioni di euro per le scuole superiori, le strade metropolitane, il rischio idrogeologico e scuole e servizi per l'inclusione nei Comuni.

Alle 10.30 a Ponte di Coreglia la commemorazione con il sindaco metropolitano dei ventinove ebrei rinchiusi nel campo di concentramento della Fontanabuona e poi deportati e sterminati ad Auschwitz. La più piccola di loro era Nella Attias, catturata con tutta la famiglia.Vittima degli orrori della Shoah a sei anni. Nella Attias fu uccisa nelle camere a gas lo stesso giorno del suo arrivo nel lager di sterminio di Auschwitz, il 6 febbraio 1944.

Nell'incontro di domani pomeriggio alle 17 nella sala consiliare di Palazzo Doria Spinola, organizzato dalla Comunità Ebraica con la Città metropolitana di GenovaIl 2 novembre 1943 le SS sfondarono la porta della sinagoga di via Bertora e obbligarono il custode Bino Polacco, catturato con la moglie e i bambini Carlo e Roberto, a consegnare i registri anagrafici della Comunità ebraica e a chiamare al telefono tutti i capifamiglia per farli arrivare in sinagoga, dove li attendevano i nazisti. Non tutti ci andarono, ma furono comunque in molti ad essere presi e poi deportati nei lager di sterm

Mercoledì 8 febbraio alle 14.30 nel salone consiliare della Città metropolitana a Palazzo Doria Spinola con amministratori locali, istituzioni, rappresentanti del mondo economico e produttivo, associazioni e categorie. Appuntamento a Genova, dopo sei incontri nelle diverse aree del territorio, per l'evento conclusivo del confronto e raccolta di idee e proposte sulla  costruzione partecipata del primo piano strategico della Città metropolitana.

Annunciato dalla consigliera delegata Cristina Lodi, farà consulenza amministrativa, intermediazione coi gestori di punti di accoglienza e formazione.  Cristina Lodi, consigliera metropolitana con delega ai migranti, ha annunciato oggi un'importante novità alla platea di sindaci metropolitani riunita in Città metropolitana per l'assemblea dell'Ato Acqua: sarà presto creato nell'ente di area vasta un ufficio di supporto ai comuni in tema di migranti, che si occuperà di fare consulenza amministrativa per tutto ciò che riguarda le norme sull'accoglienza, di svolgere un ruolo di intermediazione

Il 24 febbraio alle 17 a Villa Sauli Podestà primo appuntamento con il progetto sulla convivialità e il consumo responsabile di bevande alcoliche, senza sballi ed eccessi, con drink analcolici e a bassa gradazione preparati dalle quinte dell'alberghiero per i coetanei di altre scuole.Tutti gli aspetti del bere, alimentari, culturali, sociali e le conseguenze e la pericolosità per la salute di un uso sregolato e smodato dell'alcol sintetizzati nell'invito ai giovani "Drinkare e non Trinkare" che dà il nome al progetto dell'istituto Bergese sul bere consapevole, con un ciclo di incontri educa

Con incontri educativi e conviviali a Villa Sauli Podestà dove gli studenti dell'alberghiero si confrontano, fra informazioni, cultura e provocazioni, sui gravi rischi dello sballo e insegnano ai coetanei cocktail analcolici o a bassa gradazione.Lo sballo alcolico fra i giovani “è purtroppo molto diffuso ed estremamente pericoloso per la loro salute, ma sarebbe ipocrita – dice Maurizio Sentieri, antropologo e docente del Bergese - ignorare che anche le bevande alcoliche facciano parte delle culture della convivialità e delle tradizioni alimentari del Mediterraneo.

Negli 800 milioni deliberati oggi dal Comitato interministeriale per la programmazione economica anche i fondi per scuole superiori, strade provinciali e servizi nei Comuni del progetto della Città metropolitana. 40 milioni di euro per le scuole superiori, le strade metropolitane, interventi nei Comuni sul rischio idrogeologico, scuole e servizi per l’inclusione.
Li ha finanziati oggi il CIPE nel progetto presentato per il bando nazionale periferie dalla Città metropolitana di Genova.

Il 22 e 23 aprile organizzato dal centro di formazione New Life Resuscitation con Croce Rossa di Vignole Borbera, Vigili del Fuoco di Alessandria, il supporto del Parco Antola e Cai e i patrocini di Regione, Città metropolitana, GITIC, enti e associazioni.Come agire nelle situazioni di emergenza in montagna per soccorrere una persona infortunata, come intervenire nella rianimazione cardiopolmonare, nell'impiego di un defibrillatore, nelle manovre di primo soccorso?

Domani alle 10 alla sala Sivori la proiezione per gli studenti delle superiori con la collaborazione della Città metropolitana di Genova del film diretto da Alessandro Diaco e prodotto da ghettUPtv.Una scuola con adolescenti e adulti, per lo più migranti, che seguono il corso per la licenza media aspirando, superato questo traguardo, a prospettive di lavoro e di formazione superiore. E' lo scenario del film C.T.P.

Venerdì 24 marzo alle 16.45 a Villa Sauli Podestà secondo appuntamento con il progetto sul bere misurato e responsabile, con drink analcolici e a bassa gradazione preparati dalle quinte dell'alberghiero Bergese per i coetanei di altre scuole.Secondo appuntamento - venerdì 24 marzo alle 16.45 a Villa Sauli Podestà - con Drinkare e non Trinkare, il progetto dell'istituto Bergese sul bere consapevole e senza eccessi che affronta tutti gli aspetti, alimentari, culturali, sociali e le gravi conseguenze e la pericolosità per la salute degli abusi alcolici, in un ciclo di incontri nella storica vi

Al Duse del Teatro Stabile dal 19 al 30 aprile tre spettacoli fra musica, narrazione e danza della Compagnia del Suq accompagnati il 21 aprile alle 18 nel foyer della Corte dal reading in memoria di Tina Anselmi, prima donna ministro e staffetta partigiana.La vita avventurosa e piena di aneddoti della prima donna entomologa, l'inglese Margareth Fountaine che attraversò tutto il mondo andando a caccia di farfalle, la vita artistica e l'impegno, irriducibile e assoluto, contro l'apartheid della grandissima e indimenticabile Miriam Makeba, figure di donne, ispirate a storie vere che nelle mode

Con uno sforamento dei 180 microgrammi per metro cubo (soglia di informazione per la popolazione) registrato ieri pomeriggio dalla centralina della Città metropolitana di Genova sulle alture di Pegli.Sole e caldo già estivi fanno salire anche l’ozono.

Con sei superamenti registrati ieri dalla centralina nel levante genovese. Il centro operativo della Città metropolitana rinnova il consiglio di evitare lunghe esposizioni all’aria aperta per anziani, bambini e persone con problemi respiratori.Ozono oltre il limite per il terzo giorno. Il gas ieri ha fatto registrare infatti altri sei sforamenti del limite dei 180 microgrammi per metro cubo (soglia d’informazione alla cittadinanza) dalla centralina della Città metropolitana di Genova a Quarto.

Con 9 sforamenti orari registrati ieri dalla centraline genovesi a Quarto e sulle alture di Pegli.

Sei sforamenti (cinque sulle alture di Pegli e uno ai Giovi) registrati ieri dalle centraline della Città metropolitana di Genova che rinnova il consiglio ad evitare lunghe esposizioni all'aria aperta per bambini, anziani e persone con problemi respiratori.Clima da piena estate e ozono ancora sopra i limiti dicono i dati delle centraline della Città metropolitana di Genova.

Con più di cento elementi bioattivi il latte materno è un vaccino naturale e un determinante di salute inimitabile e imparagonabile a qualsiasi latte artificiale spiega il neonatologo Massimo Mazzella del Galliera, ospedale “amico dei bambini” Unicef.Dopo la seconda Guerra Mondiale per rispondere alle emergenze e alle drammatiche condizioni dei bambini le Nazioni Unite costituirono l'UNICEF e quando l'organizzazione ONU per l'infanzia divenne permanente assunse come simbolo una mamma con il suo bimbo per sostenere la nutrizione, le cure per la salute materna e infantile, l'istruzione e i di

Con dieci sforamenti orari (quattro sulle alture di Pegli e sei ai Giovi) registrati ieri dalla rete di monitoraggio della Città metropolitana di Genova che rinnova il consiglio ad evitare lunghe esposizioni all'aria aperta per bambini, anziani e persone con problemi respiratori. Sole già rovente e ozono oltre i limiti dicono i dati della rete di monitoraggio dell'aria della Città metropolitana di Genova.

Il gas ha superato i 180 microgrammi per metro cubo (soglia di informazione alla popolazione) dalle 19 alle 21 sulle alture di Pegli, dalle 20 alle 21 a Propata e dalle 17 alle 18 a Quarto.Ancora alti i livelli di ozono nell'aria genovese e del territorio metropolitano anche se diminuisce il numero dei superamenti orari dei 180 microgrammi per metro cubo (la soglia di informazione alla popolazione per questo gas) scesi a quattro ieri, rispetto ai nove e ai sei dei giorni precedenti.L'ozono nei monitoraggi sino alla mezzanotte scorsa delle centraline della Città metropolitana di Genova ha fa

Venerdì 7 luglio alle 21 nel Cinema Teatro Opera Monsignor Macciò del Comune della Valle Stura la seconda edizione dell'iniziativa che sostiene l'associazione onlus “Noi Genitori di Tutti” per i bambini ammalati di tumore nella Terra dei Fuochi. Porta sul palco la passione per il canto, la musica, la recitazione, il ballo e la solidarietà.

Con la seconda edizione dell'iniziativa promossa dal Comune con la Asl3 per il benessere e la salute dei ragazzi, con premi ai nuovi cocktail analcolici ideati dai barman cogoletesi. E anche l'alberghiero Bergese punta ai bio drink.Coloratissimi, pieni di gusto e fantasia.

Unicef Liguria a Palazzo Doria Spinola ha dedicato la Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze ai matrimoni precoci con iniziative anche sul femminicidio e i bambini vittime dei teatri di guerra e i patrocini di Città metropolitana e Regione.A dieci anni avrebbe dovuto lasciare la scuola e sposare un uomo che aveva già una moglie e cinque figli, alcuni più grandi di lei.

Il 13, 20 e 27 Ottobre nel salone della Società Ligure di Storia Patria alle 21.

La organizza mercoledì 11 ottobre Unicef Liguria con il circolo culturale La via del sale e i patrocini della Città metropolitana di Genova e della Regione Liguria. Incontri ed esposizioni anche sul femminicidio e i bambini vittime dei teatri di guerra.Lasciare la scuola perché i genitori non potevano più mantenerla e sposarsi a dieci anni, con un uomo che aveva già un'altra moglie e cinque figli, alcuni più grandi di lei.

Nella seduta di domani alle 17 il consiglio voterà anche una delibera che sostiene economicamente i pellegrinaggi organizzati da Aned nei campi di concentramento nazisti.Ci sono tre delibere, una mozione e una richiesta di informazioni all'ordine del giorno del consiglio metropolitano di Genova fissato domani alle 17 nella sala del consiglio di Palazzo Doria Spinola: le delibere riguardano il parere di Città metropolitana sui piani urbanistici semplificati e coordinati di Montebruno e Propata (relatore il consigliere Guido Guelfo); il riconoscimento della Consulta del Tigullio per i problem

Il consigliere metropolitano alle politiche del lavoro: "Abbiamo predisposto tutti i documenti per fare subito la gara, ma per aumentare la base economica occorre una delibera della Regione che al momento non è arrivata".

Nella mostra sull'assistenza sanitaria genovese nel corso dei secoli, che inaugura oggi al Museo dei beni culturali Cappuccini, un reperto carico di dolorose storie dell'Istituto provinciale per l'assistenza dell'infanzia, che fu gestito dalla Provincia dal 1873 al 1978.C'è anche la ruota degli esposti dell'Ippai - Istituto provinciale per la protezione e l'assistenza all'infanzia, fra gli oggetti che raccontano la storia dell'assistenza sanitaria a Genova nella mostra Pammatone: dagli Hospitalia all’Ospedale.

Città metropolitana riconosce la Consulta, con sede a Sestri Levante, come referente in tema di politiche di integrazione dei disabili nel Levante.