Conferenza Metropolitana e Consiglio danno parere favorevole al nuovo depuratore di Chiavari in località Colmata

Votazione Consiglio

Giornata densa di impegni istituzionali per la Città Metropolitana di Genova, iniziata con un incontro tecnico nella mattinata sulle evoluzioni del Bando Periferie con i rappresentanti dei comuni coinvolti, in relazione all'intesa sui fondi ratificata in conferenza unificata lo scorso 18 ottobre 2018 al Ministero per gli Affari Regionali.
Nel primo pomeriggio si è quindi tenuta la Conferenza Metropolitana alla presenza di 35 Sindaci che hanno discusso ed espresso il loro parere, ai sensi dell'art.19 dello Statuto di Città metropolitana di Genova, sulla modifica della deliberazione del Consiglio Metropolitano n. 3 del 24 febbraio 2017: "individuazione della localizzazione del sistema depurativo a servizio del comprensorio del Tigullio. Ulteriori determinazioni"
La proposta ha raccolto il parere favorevole dell'unanimità dei 35 sindaci presenti, fondamentale per procedere alla delibera dell'immediatamente successivo Consiglio Metropolitano, iniziato alle ore 16 dove è stata quindi presentata come primo punto all'ordine del giorno:

  • MODIFICA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO METROPOLITANO N 3 DEL 24 FEBBRAIO 2017 "INDIVIDUAZIONE DELLA LOCALIZZAZIONE DEL SISTEMA DEPURATIVO A SERVIZIO DEL COMPRENSORIO DEL TIGULLIO. ULTERIORI DETERMINAZIONI" proposta 2219 presentata dal Consigliere Delegato Simone Ferrero

    La deliberazione della Conferenza Metropolitana modifica la scelta del sito, precedentemente effettuata dalla Conferenza stessa, in merito alla localizzazione di uno dei due depuratori da realizzare a servizio del comprensorio del Tigullio e, precisamente, quello a servizio di Chiavari, Lavagna e della Val Fontanabuona, che era stato previsto nell’area del Lido di Chiavari. Per tale sito, tuttavia, il Comune aveva espresso successivamente contrarietà. Il nuovo sito, individuato in località Colmata, è stata individuato a seguito di una approfondito confronto tra Città Metropolitana, Comune di Chiavari e Gestore Ireti S.p.A. e risulta pienamente conforme agli strumenti urbanistici comunali. La nuova localizzazione consentirà di soddisfare gli obiettivi di miglioramento ambientale, il superamento dello stato di infrazione delle norme comunitarie e, nel contempo, di soddisfare le esigenze del Comune che accoglierà l’impianto, che manterrà nella propria disponibilità l’area del Lido e potrà valorizzare l’area scelta per il nuovo depuratore, che sarà dotata di parcheggi e altri servizi utili per la popolazione.

    Il consigliere metropolitano Elio Cuneo ha chiesto una modifica all'ordine del giorno che impegna il Sindaco Metropolitano ad impegnare i soggetti preposti affinché in tempi più brevi possibili si dia il via alla fase realizzativa del sistema di depurazione del Tigullio ed infine di sottoporre la progettazione ad una attenta valutazione sul posizionamento dell'impianto anche alla luce degli effetti della recente mareggiata,
    La modifica all'ordine del giorno è stata approvata con 13 voti favorevoli, si sono astenuti i consiglieri Segalerba e Muscatello
    Successivamente con il voto favorevole dell'unanimità dei 15 consiglieri presenti, il Consiglio Metropolitano ha quindi approvato tale proposta

    Il Consiglio Metropolitano ha poi affrontato le altre proposte in discussione ovvero:

  • VARIAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2018-2020 PER LA CORRESPONSIONE AD AMT S.P.A. DI UN CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER INVESTIMENTI Proposta n. 2332 - Relatore Consigliere Delegato Olcese Adolfo
    Con tale delibera la Città Metropolitana di Genova intende supportare le aziende del trasporto pubblico locale non solo come ente stipulante un contratto di servizio, ma anche sostenendole con contributi in conto capitale per il finanziamento dei piani di investimento.
    I consiglieri Cuneo, Damonte, Grondona, Pignone e Villa hanno richiesto una modifica all'ordine del giorno che impegna il Sindaco metropolitano a garantire che nel caso in cui il contributo straordinario per investimenti AMT liberi pari risorse di AMT le stesse siano finalizzate prevalentemente al miglioramento della qualità del servizio di trasporto pubblico del bacino extraurbano di Genova.
    La modifica all'ordine del giorno è stata approvata con 14 voti favorevoli.
    Successivamente con il voto favorevole all'unanimità dei 14 consiglieri presenti, il Consiglio Metropolitano ha quindi approvato tale proposta

    Ultimo punto all'ordine del giorno affrontato è stato

  • RINNOVO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI PER IL TRIENNIO 2018-2021 E DETERMINAZIONI DEI COMPENSI SPETTANTI. Proposta 2427 -Relatore Consigliere Delegato Olcese Adolfo
    Con il voto favorevole all'unanimità dei 14 consiglieri presenti, il Consiglio Metropolitano ha approvato tale proposta

    La seduta del Consiglio Metropolitano si è conclusa alle 16.34 in quanto l'ultima mozione prevista è stata procrastinata a nuova data a causa dell'assenza del consigliere proponente.

  • Data originale: 
    07/11/2018
    Servizi comunicazione: 
    Data: 
    Mercoledì, 7 Novembre, 2018 - 17:15

    Consiglio e Conferenza metropolitana approvano la proposta del consigliere delegato di Città matropolitana di Genova, Simone Ferrero, di spostare il depuratore di Chiavari in area colmata

    Approvato lo spostamento in colmata del nuovo depuratore di Chiavari