Sociale

La Città Metropolitana di Genova si occupa di attività di promozione e coordinamento dello sviluppo sociale, anche assicurando sostegno e supporto alle attività coerenti con la vocazione della città metropolitana come delineata nel piano strategico del territorio.
GenovaMetropoli cura le relazioni con i portatori d’interesse nel campo delle politiche sociali al fine di promuovere sul territorio metropolitano iniziative di sviluppo, inoltre, promuove la valorizzazione delle risorse umane, sociali culturali.
Attua attività in relazione alla promozione di azioni di pari opportunità in rete con i comuni metropolitani, sostenendo la formazione di una rete interattiva tra i comuni, gli enti regionali e statali e l’associazionismo in ottica di sussidiarietà.
Si propone di dare sostegno alla rete dei CUG e all’azione dei Consiglieri/ delle consigliere di parità regionali e provinciali. Effettua il controllo dei contratti di lavoro in ottica di pari opportunità tramite le banche dati e i servizi di controllo dei centri per l’impiego.
Infine, si occupa della tutela del diritto allo studio e l’orientamento scolastico al termine dell’istruzione primaria e per l’accesso all'università.

Immagine di accordo - firma
L’Accordo Quadro per la collaborazione istituzionale tra #GenovaMetropoli, i Comuni e le Unioni dei Comuni dell’area metropolitana prevede, fra l’altro, di definire e formalizzare protocolli operat
Il Consigliere/a di Parità
Il/la consigliere/a di parità è un Pubblico Funzionario del Ministero del Lavoro, selezionato tramite bando, incaricato/a di fornire consulenza e assistenza ai cittadini della Città Metropolitana i
Istruzione e Diritto allo studio immagine di riferimento
#GenovaMetropoli sviluppa la programmazione dell’offerta formativa e la pianificazione del dimensionamento scolastico delle scuole di secondo grado; favorisce, inoltre, l’integrazione degli student
Pari Opportunità
Il principio giuridico delle pari opportunità e dignità prevede la partecipazione economica, politica e sociale di ogni individuo in assenza di ostacoli per ragioni connesse al gen

Notizie Sociale

Roberto Cella

Quando l’emergenza è ripristinare la normalità

Un azione congiunta tra gli enti per avviare al meglio l’anno scolastico nel tentativo di ridurre le problematiche seguite al crollo del Ponte Morandi Sono molti gli attori coinvolti, tutti presenti oggi presso la sala trasparenza di Regione di Liguria, impegnati insieme all’assessore Ilaria Cavo ad illustrare i provvedimenti già in essere e le future iniziative pensate per facilitare l’inizio dell’anno scolastico dopo gli eventi del 14 agosto. Il consigliere delegato all’istruzione Roberto Cella puntualizza che stiamo rapidamente passando da una fase in cui il problema era prestare soccorso ad una fase in cui l’emergenza è rispristinare la normalità e tutti stanno collaborando con grande intensità per questo obiettivo. Città metropolitana, in qualità di primo rappresentante dei comuni del territorio, sta ricercando le migliori soluzioni per facilitare la mobilità delle persone, in particolare favorendo l’utilizzo del trasporto pubblico, a tal fine Atp ha ribassato il costo dell’abbonamento integrato con AMT e tutte le istituzioni stanno trattando con Trenitalia per integrare tale vettore nel sistema degli abbonamenti facilitati. Inoltre ha istituito un servizio di corriere navette dedicato agli studenti delle scuole superiori residenti nei Comuni della Valle Stura e della Val Polcevera. Ogni giorno sei navette partiranno da Rossiglione, Ceranesi, Campomorone, Serra Riccò, Sant’Olcese e Mignanego saranno dirette alle stazioni FS di Voltri, Pontedecimo e Bolzaneto; da qui gli studenti avranno la possibilità di proseguire in treno o a bordo di un mezzo Amt. Per tutti gli aggiornamenti è disponibile una pagina dedicata sul sito istruzione.cittametropolitana.genova.it nella sezione “Ripartiamo dalla Scuola” http://istruzione.cittametropolitana.genova.it/content/ripartiamodallascuola | 10/09/2018 14:45
Bus ATP

Atp Esercizio istituisce un servizio gratuito navette dedicato agli studenti residenti nella Valle Stura e nella Val Polcevera

Atp Esercizio ha deciso di istituire, in vista dell’inizio dell’anno scolastico, un servizio gratuito di corriere navette dedicato agli studenti delle scuole superiori che siano residenti nei Comuni della Valle Stura e della Val Polcevera. «Dopo il crollo di ponte Morandi l’esigenza del trasporto scolastico è diventata fondamentale anche per i liceali e gli studenti degli istituti superiori genovesi – premette Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti per la Città Metropolitana – Atp grazie all’intervento del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha recepito le indicazioni date dalla Città Metropolitana e definito questo nuovo servizi gratuito». Il servizio di mobilità è dedicato a tutti i ragazzi che abitano nelle due vallate. Ogni giorno sei navette partiranno da Rossiglione, Ceranesi, Campomorone, Serra Riccò, Sant’Olcese e Mignanego. Le navette, per le quali si utilizzeranno mezzi Atp impiegati già nel normale servizio di trasporto pubblico, saranno dirette alle stazioni FS di Voltri, Pontedecimo e Bolzaneto; da qui gli studenti avranno la possibilità di proseguire in treno o a bordo di un mezzo Amt. «Il servizio sarà totalmente gratuito ed esclusivo per i soli studenti interessati. Per accedere al servizio sarà sufficiente il tesserino scolastico relativo alle scuole medie superiori» - aggiunge Andrea Geminiani, direttore operativo di Atp Esercizio. | 08/09/2018

Crollo Ponte Morandi: il Presidente C.R.I ha incontrato il consigliere delegato al Sociale della Città Metropolitana Cella

Nella mattina di venerdì 17 agosto il consigliere della Città Metropolitana di Genova con delega al Sociale, Roberto Cella, ha incontrato Francesco Rocca, Presidente Croce Rossa Italiana e Presidente di Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Il consigliere Cella ha ringraziato per l'attività svolta da CRI già dai primi momenti dopo il crollo di Ponte Morandi, complimentandosi per la rapidità di intervento, l'attivazione del personale impegnato e la presenza sia sul luogo del disastro sia nelle varie sale di coordinamento. Il presidente Rocca ha informato su quanto ampiamente messo in campo da CRI, non solo di Genova, del territorio metropolitano e delle altre province della Liguria, con l'utilizzo di personale SMTS specializzato nell'attività in zone impervie, evacuazione disabili, impiego di psicologi, trasporto salme, attività logistica e realizzazione della cucina da campo per fornire pasti, in concorso con Anpas, ai volontari di CRI, Anpas, Vigili del Fuoco e forze dell'ordine. E' stata espressa quindi reciproca disponibilità di collaborazione fra i due enti ed inoltre è stata ricordata l'attività che Croce Rossa Italiana svolge tramite "CRI Genova" in particolare nelle strutture di proprietà di Città Metropolitana come l'alloggio per i bambini in day hospital all'istituto Giannina Gaslini. | 17 Agosto 2018
cella
Nel predisporre il Piano di Dimensionamento della rete scolastica territoriale. | 20 luglio 2018 14:27
Il consigliere di maggioranza (Fdi) replica al collega Cuneo (Patto metropolitano): “Abbiamo premiato anche i monogruppi, mentre lo schema del centro-sinistra li escludeva”. | 22 giugno 2018 18:32
“Amministrazione senza donne”: Elio Cuneo, esponente di Patto metropolitano, pur riconoscendo il “pluralismo democratico” della maggioranza di centrodestra nell’affidare tutte le 4 vicepresidenze all’opposizione, rimarca che non è stata accolta la sua proposta di dare a una donna la presidenza della Commissione Pari opportunità. | 22 giugno 2018 14:00