Scuola

#GenovaMetropoli cura i servizi di supporto all’istruzione e i rapporti con le scuole. Manutenzione ed adeguamento alle norme in materia di sicurezza di tutto il patrimonio immobiliare nella disponibilità dell’ente. Progettazione e direzione lavori, esecuzione di opere e manutenzioni straordinarie e di adeguamento conseguente alla programmazione scolastica; manutenzione dei plessi tramite la gestione del servizio di global service; certificazione ed autorizzazione di ogni edificio in ogni sua parte e variazione.

La programmazione e il dimensionamento scolastico delle scuole d’istruzione superiore secondarie di secondo grado d’intesa con le direzioni scolastiche regionale e provinciale, con i dirigenti scolastici e la Regione Liguria.

La tutela del diritto allo studio e l’orientamento scolastico al termine dell’istruzione primaria e per l’accesso all’università.

Edilizia Scolastica
Le Città metropolitane, con la Legge Del Rio, art.1 comma 44, hanno mantenuto la competenza, già in capo alle Province, della gestione edilizia del patrimonio immobiliare scolastico nel territorio
Istruzione e Diritto allo studio immagine di riferimento
#GenovaMetropoli sviluppa la programmazione dell’offerta formativa e la pianificazione del dimensionamento scolastico delle scuole di secondo grado; favorisce, inoltre, l’integrazione degli student

Notizie Scuola

Studenti in classe

Tecnorientarsi: Gli istituti tecnici fanno rete per promuovere la formazione dei professionisti di domani

Martedì 16 ottobre alle 9.30 presso la propria sala del Consiglio in Largo Lanfranco 1, la Città metropolitana di Genova ospita la presentazione di “Tecnorientarsi” iniziativa di coordinamento degli istituti tecnici per promuovere la formazione tecnica dei giovani. A livello nazionale meno di un terzo dei ragazzi che accedono alle superiori si iscrive agli indirizzi tecnici che formano professionisti necessari allo sviluppo economico del paese, un numero insufficiente per sostenere lo sviluppo del paese in una fase così competitiva a livello mondiale. Dopo un breve saluto della istituzioni rappresentate dal Consigliere Delegato alla Programmazione Scolastica della Città metropolitana, Roberto Cella e dal dirigente dell'Ambito Territoriale di Genova dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria, Loris A. Perotti Dirigente Scolastico e Presidente della Rete, Michele Marini presenterà il progetto "Tecnorientarsi", seguiranno interventi, mirati a evidenziare il profondo legame tra formazione tecnica, mondo del lavoro e ricerca universitaria, dei rappresentanti dei principali interlocutori di queste scuole. Guido Conforti, Vice Direttore e responsabile Centro Studi di Confindustria Genova Giacomo Gavarone, Presidente del Gruppo Giovani Armatori di Confitarma Michele Piana, Prorettore per la Ricerca e il Trasferimento Tecnologico dell'Università di Genova L’evento è rivolto a presentare la rete in primo luogo agli orientatori degli istituti della secondaria di primogrado che supportano le famiglie nella scelta dei percorsi scolastici, agli operatori delle scuole ed alle famiglie interessate a conoscere meglio il mondo degli istituti tecnici e le prospettive di questo tipo di formazione secondaria. Hanno aderito alla rete tutti gli istituti tecnici genovesi: Gastaldi–Abba; Majorana–Giorgi; Firpo–Buonarroti; Nautico San Giorgio; Calvino; Rosselli; Agrario Marsano; Montale-Nuovo IPC; Vittorio Emanuele II-Ruffini; Einaudi-Casaregis-Galilei | 15/10/2018 13:48
Nuova Navetta

Ponte Morandi. Nuovi bus navetta per gli studenti della Val Polcevera. Fondamentale che resti aperto il deposito di Bolzaneto

Da quest’oggi sono entrati in funzione due nuovi bus dedicati agli studenti della Val Polcevera. Come noto Atp Esercizio ha deciso di istituire un servizio gratuito di corriere navette dedicato agli studenti delle scuole superiori che siano residenti nei Comuni della Valle Stura e della Val Polcevera. Di quest’oggi l’entrata in funzione di due mezzi Iveco Crossway da 10.5 metri, acquistati in collaborazione con il Miur con cui ha portato avanti una fruttuosa collaborazione il vice presidente Atp Esercizio, Franco Malerba. «A questo modo rafforziamo un servizio essenziale e fondamentale per chi vive nella vallata. Dopo il crollo di ponte Morandi l’esigenza del trasporto scolastico è diventata fondamentale anche per i liceali e gli studenti degli istituti superiori genovesi – premette Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti per la Città Metropolitana – come il resto del servizio che svolgiamo in Val Polcevera, anche quello svolto a favore dei ragazzi con i mezzi nuovi di zecca, necessita per poter funzionare al meglio che resti in funzione il deposito di Bolzaneto. Auspico che la paventata chiusura dell’area non si verifichi». Il servizio di mobilità è dedicato a tutti i ragazzi che abitano nelle due vallate. Ogni giorno sei navette partono da Rossiglione, Ceranesi, Campomorone, Serra Riccò, Sant’Olcese e Mignanego. ALTA VAL POLCEVERA LINEA SANT’OLCESE (navetta S4) Rimane invariato l’orario delle prima corsa del mattino, confermata alle ore 6.15 con destinazione Bolzaneto per permettere (con transito in sponda destra del Polcevera) la coincidenza con il treno in partenza da Bolzaneto e diretto a stazione Principe delle 7.08 e delle 7.23 La seconda navetta partirà invece alle ore 6.35 (anziché alle 6.45, come originariamente previsto) e cambierà tragitto: fermerà a San Biagio per la coincidenza con il treno 21087 in partenza alle ore 7:19. da qui proseguirà fino a Pontedecimo per la coincidenza con il treno 24609 delle ore 7.30 diretto a Genova Principe. La terza navetta partirà alle ore 6.50 e sarà diretta a Bolzaneto per consentire la coincidenza con il treno delle 7.35 per stazione Principe. Da qui gli studenti potranno usufruire, eventualmente, anche del collegamento garantito da un’altra navetta gratuita, denominata S5, attiva ogni 10 minuti da Bolzaneto a Brin. Le navette del ritorno saranno invariate negli orari e nei tragitti e partiranno tutte da Bolzaneto. LINEA SERRA RICCO’ (navetta S4) Rimane invariata la prima corsa, in partenza alle ore 6.25 da Serra Riccò (Pedemonte) e diretta a Bolzaneto per la coincidenza con i treni diretti a stazione Principe delle ore 7:08 e delle ore 7.23. Anticipa di cinque minuti, con partenza alle 6.45 (anziché alle 6.50) la seconda corsa. In questo caso (come avviene anche per la navetta in partenza da Sant’Olcese) cambia anche il tragitto: fermerà a San Biagio per consentire la coincidenza con il treno delle ore 7:19 e proseguirà per Pontedecimo per consentire la coincidenza con il treno delle ore 7:30. La terza navetta è integrata nella corsa della linea Atp e sarà gratuita per gli studenti. Partirà alle ore 7.00 e avrà come destinazione la stazione di Bolzaneto e consentirà di prendere la coincidenza con il treno delle ore 7.35. Da qui gli studenti potranno usufruire eventualmente anche del collegamento garantito da un’altra navetta gratuita, denominata S5, attiva ogni 10 minuti da Bolzaneto a Brin. Le navette del ritorno saranno invariate negli orari e nei tragitti e partiranno tutte da Bolzaneto. LINEA VALLE STURA (navetta S6) La prima corsa in andata, in partenza da Rossiglione alle 5.45 viene annullata per scarso utilizzo dell’utenza e sostituita con la navetta, sempre a uso scolastico, alle ore 6.15 Le altre corse (ovvero la corsa Atp delle 6.10 gratuita per gli studenti e la navetta scolastica delle 6.30) rimangono invariate, così come rimangono invariate le corse del ritorno. | 04/10/2018
Sopralluogo nuovi locali

Roberto Cella ha fatto un sopralluogo all’alberghiero Bergese di Sestri Ponente

Il consigliere metropolitano delegato alla scuola ha verificato insieme ai tecnici di Città metropolitana e al delegato del Miur la situazione di disagio, dovuta all’aumento del traffico dopo la caduta del ponte Morandi, segnalata dal preside Angelo Capizzi. Roberto Cella, consigliere metropolitano delegato alla scuola e rappresentante di Città metropolitana nell’Unità di crisi istituita dal Miur per far fronte alle ripercussioni sul sistema scolastico dal crollo del ponte Morandi, ha effettuato insieme ai tecnici di Città metropolitana di Genova un sopralluogo nel grande complesso edilizio di via Giotto, a Genova Sestri Ponente, che ospita l’istituto alberghiero N. Bergese, il liceo G. Mazzini e l’istituto tecnico C. Rosselli. Scopo della visita è stato verificare la situazione di disagio segnalata dal preside del Bergese Angelo Capizzi, ovvero l’aumento dei rumore e dell’inquinamento atmosferico all’interno delle aule che si affacciano su via Manara, invasa soprattutto al mattino da un’enorme mole di traffico a causa delle modifiche alla viabilità disposte in seguito al crollo del ponte Morandi. Dopo un accurato sopralluogo in tutte le ali e i diversi piani del grande edificio, al quale hanno partecipato anche i delegati del Miur nella citata Unità di crisi, Eugenio Predieri, preside del liceo Mazzini, e rappresentanti dell’Ufficio scolastico regionale, il consigliere Cella ha concordato con il preside Capizzi di approfondire diverse ipotesi di interventi edilizi e modifiche del layout delle aule e dei laboratori, in modo da risolvere il problema. | 04/10/2018
Roberto Cella

Quando l’emergenza è ripristinare la normalità

Un azione congiunta tra gli enti per avviare al meglio l’anno scolastico nel tentativo di ridurre le problematiche seguite al crollo del Ponte Morandi Sono molti gli attori coinvolti, tutti presenti oggi presso la sala trasparenza di Regione di Liguria, impegnati insieme all’assessore Ilaria Cavo ad illustrare i provvedimenti già in essere e le future iniziative pensate per facilitare l’inizio dell’anno scolastico dopo gli eventi del 14 agosto. Il consigliere delegato all’istruzione Roberto Cella puntualizza che stiamo rapidamente passando da una fase in cui il problema era prestare soccorso ad una fase in cui l’emergenza è rispristinare la normalità e tutti stanno collaborando con grande intensità per questo obiettivo. Città metropolitana, in qualità di primo rappresentante dei comuni del territorio, sta ricercando le migliori soluzioni per facilitare la mobilità delle persone, in particolare favorendo l’utilizzo del trasporto pubblico, a tal fine Atp ha ribassato il costo dell’abbonamento integrato con AMT e tutte le istituzioni stanno trattando con Trenitalia per integrare tale vettore nel sistema degli abbonamenti facilitati. Inoltre ha istituito un servizio di corriere navette dedicato agli studenti delle scuole superiori residenti nei Comuni della Valle Stura e della Val Polcevera. Ogni giorno sei navette partiranno da Rossiglione, Ceranesi, Campomorone, Serra Riccò, Sant’Olcese e Mignanego saranno dirette alle stazioni FS di Voltri, Pontedecimo e Bolzaneto; da qui gli studenti avranno la possibilità di proseguire in treno o a bordo di un mezzo Amt. Per tutti gli aggiornamenti è disponibile una pagina dedicata sul sito istruzione.cittametropolitana.genova.it nella sezione “Ripartiamo dalla Scuola” http://istruzione.cittametropolitana.genova.it/content/ripartiamodallascuola | 10/09/2018 14:45
Bus ATP

Atp Esercizio istituisce un servizio gratuito navette dedicato agli studenti residenti nella Valle Stura e nella Val Polcevera

Atp Esercizio ha deciso di istituire, in vista dell’inizio dell’anno scolastico, un servizio gratuito di corriere navette dedicato agli studenti delle scuole superiori che siano residenti nei Comuni della Valle Stura e della Val Polcevera. «Dopo il crollo di ponte Morandi l’esigenza del trasporto scolastico è diventata fondamentale anche per i liceali e gli studenti degli istituti superiori genovesi – premette Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti per la Città Metropolitana – Atp grazie all’intervento del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha recepito le indicazioni date dalla Città Metropolitana e definito questo nuovo servizi gratuito». Il servizio di mobilità è dedicato a tutti i ragazzi che abitano nelle due vallate. Ogni giorno sei navette partiranno da Rossiglione, Ceranesi, Campomorone, Serra Riccò, Sant’Olcese e Mignanego. Le navette, per le quali si utilizzeranno mezzi Atp impiegati già nel normale servizio di trasporto pubblico, saranno dirette alle stazioni FS di Voltri, Pontedecimo e Bolzaneto; da qui gli studenti avranno la possibilità di proseguire in treno o a bordo di un mezzo Amt. «Il servizio sarà totalmente gratuito ed esclusivo per i soli studenti interessati. Per accedere al servizio sarà sufficiente il tesserino scolastico relativo alle scuole medie superiori» - aggiunge Andrea Geminiani, direttore operativo di Atp Esercizio. | 08/09/2018
cella
Nel predisporre il Piano di Dimensionamento della rete scolastica territoriale. | 20 luglio 2018 14:27