Territorio e Pianificazione

La pianificazione territoriale della Città metropolitana svolge il ruolo di organizzazione generale del territorio metropolitano riguardo ai temi insediativi, al sistema dei servizi ed alle infrastrutture attinenti all’ambito metropolitano, anche al fine della adozione del piano strategico per lo sviluppo socio-economico del relativo territorio, e riguardo alla gestione integrata dei servizi, delle infrastrutture e delle reti di comunicazione di interesse metropolitano, anche in forma associata
Il Piano territoriale Generale rappresenta, quindi, uno strumento indispensabile per palesare le vocazioni e i vincoli delle diverse parti del territorio e dare la visione d’insieme del complessivo progetto di territorio senza peraltro prevaricare le singole realtà locali

Città metropolitana, inoltre, svolge attività di assistenza e supporto ai Comuni del territorio metropolitano per l’elaborazione degli strumenti urbanistici d’interesse comunale, assicura i controlli sull’attività edilizia privata e cura la gestione tecnica per l’adeguamento normativo e la sicurezza degli edifici di competenza compresi gli edifici scolastici, attraverso la pianificazione, programmazione e realizzazione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e di riqualificazione.
Svolge attività di presidio tecnico sull’applicazione della normativa sulle costruzioni in cemento armato e in zona sismica.

Immagine di accordo - firma
L’Accordo Quadro per la collaborazione istituzionale tra #GenovaMetropoli, i Comuni e le Unioni dei Comuni dell’area metropolitana prevede, fra l’altro, di definire e formalizzare protocolli operat
Piano Territoriale Generale
La pianificazione territoriale è una delle funzioni fondamentali che la legge Delrio assegna alle Città Metropolitane ed è qualificata come “pianificazione territoriale generale”.
Sismica e Cemento Armato
#GenovaMetropoli, su delega dalla Regione Liguria, ha competenza sull'applicazione della normativa in materia di sismica e cemento armato relativamente a denuncia (deposito del progetto), autorizza
Attività di sostegno e collaborazione con i comuni del territorio
#GenovaMetropoli, ereditando una pluriennale tradizione della Provincia di Genova, collabora con i Comuni nella redazione dei Piani Urbanistici Comunali ed Intercomunali (P.U.C./PUC INT), definendo
Controllo attività edilizia
Le funzioni urbanistiche sono svolte assumendo a riferimento quanto stabilito dal Piano Strategico Metropolitano (PSM) e dal Piano Territoriale di Coordinamento (PTC).

Notizie Territorio e Pianificazione

PUMS
Questa mattina il kick-off del gruppo di coordinamento di piazzale Mazzini chiamato ad estendere a livello metropolitano il Piano della mobilità del comune capoluogo: presenti Enrico Musso, estensore del Pums, Pierluigi Vinai di Anci, Francesco Pellegrino del Comune di Genova e Carlo Malerba vicepresidente di Atp. | 28 marzo 2018 16:20
I consiglieri di opposizione in consiglio metropolitano
Nella seduta di domani alle 17 il consiglio voterà anche una delibera che sostiene economicamente i pellegrinaggi organizzati da Aned nei campi di concentramento nazisti. | 27 marzo 2018 17:36
Scuola
Nella terza infografica del progetto dell’Ente per #SAA2018, la Settimana dell’Amministrazione Trasparente, i dati su altre funzioni svolte, dopo quelle descritte nella seconda infografica. | 10 febbraio 2018 10:30
enrico borghi
A Palazzo Ducale di Genova, per il premio del Touring Club ai borghi italiani turisticamente più sviluppati, era presente anche il consigliere speciale della Presidenza del consiglio dei ministri per la Strategia nazionale che ha già portato 7 milioni nel territorio dell’Antola e che toccherà poi anche il Beigua: “Le aree interne sono già 72, e per […] | 22 gennaio 2018 15:25
MUSEO MARIONETTE 2
Nel museo di Palazzo Balbi, riallestito nel 2013, la meraviglia di un raffinato e affascinante patrimonio di marionette, scenari, copioni, costumi e un teatrino per vivere spettacoli e conoscere il lavoro dei marionettisti. | 22 dicembre 2017 10:30
fotoSP586
Fra i km. 32,200 e 32,300 sino al 10 gennaio prossimo per ripristinare le strutture sotto la carreggiata dove il torrente Aveto ha eroso il pendio. | 21 dicembre 2017 13:58